Cerca

Boia in pensione si offre per impiccare responsabile attentato di Mumbai

La condanna per Ajmal Kasab è scattata lo scorso 3 maggio

Boia in pensione si offre per impiccare responsabile attentato di Mumbai
Un boia dello stato indiano del Maharashtra, da parecchi anni in pensione, ha deciso di ritornare in servizio per eseguire la condanna a morte del terrorista pachistano Ajmal Kasab implicato nell'attacco di Mumbai del 2008. Secondo quanto riporta "The Times of India", l'uomo che ha 73 anni, ha scritto al direttore della prigione di Mumbai per «mettersi a disposizione, nel caso non ci sia nessuno per impiccare Kasab».

Arjun Bhika Jadhav era andato in pensione nel 1996 e da allora il suo posto era rimasto vacante. Dopo la condanna alla pena capitale del militante integralista pachistano il 3 maggio scorso, diversi boia hanno offerto le loro prestazioni professionali allo stato del Maharashtra dove dovrebbe avvenire l'esecuzione.

Data la scarsa frequenza delle impiccagioni in India, l'ultima è stata nel 2004, questo mestiere è in via di estinzione. La causa è da ricercarsi nella poca disponibilità di giovani che vogliono imparare questo mestiere e anche per il magro guadagno che ne deriva. Un'esecuzione è retribuita dalle 150 alle 200 rupi: sui 3-4 euro circa.

Secondo una fonte del governo, l'esecuzione di Kasab potrebbe avvenire già entro la fine di quest'anno se la pena sarà confermata in appello e se non ci sarà richiesta di grazia presidenziale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog