Cerca

Tripoli, rientra in Olanda il piccolo Ruben

Il bambino è l'unico sopravvissuto allo schianto dell'aereo Al Afriqiyah

Tripoli, rientra in Olanda il piccolo Ruben
E' rientrato oggi in Olanda il piccolo Ruben. Il bambino di 9 anni, unico sopravvissuto allo schianto dell'aereo Al Afriqiyah nell'aeroporto di Tripoli di mercoledì scorso ha lasciato l'ospedale Al Kadra ed è partito dall'aeroporto militare Maitiga. Ad accompagnare il bambino sono lo zio, la zia e il dottor Sedig Bendella, che lo ha seguito durante il ricovero.

Nell'incidente aereo  Ruben von Assouw ha perso la mamma, il papà e il fratello maggiore (11 anni). La famiglia si era recata in Sudafrica per una vacanza e un Safari in occasione dell'anniversario di matrimonio della coppia. Nella sua ultima giornata a Tripoli, ieri, il bambino ha ricevuto la visita di Seif Al Islam Gheddafi, presidente della Fondazione Caritatevole Gheddafi, figlio del leader libico.

L'intervista
- Intanto in Olanda è scoppiata la polemica per l’intervista pubblicata dal
"De Telegraaf". Contattato via telefono, il piccolo ha detto di non ricordarsi nulla dell’incidente: "Sto bene, ma le gambe mi fanno molto male. Non so come sono arrivato qui, non so nient'altro. Voglio solo andarmene. Voglio lavarmi, vestirmi e poi partire". Il ministero degli Esteri ha chiesto alla stampa di rispettare la privacy di Ruben e di non contattare i parenti delle vittime, mentre da Tripoli l’ambasciatore olandese ha disposto al personale sanitario di accertarsi che il bambino non sia avvicinato da nessuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robertobi

    16 Maggio 2010 - 22:10

    Concordo con il precedente commento. Faccio fatica a credere che gli zii del bambino, presi dalla tragicita' del momento, abbiano firmato una qualche liberatoria per consentire la pubblicazione della foto. Per non parlare poi del fatto che, vista la situazione, anche ci fosse una liberatoria, non vedo assolutamente il valore aggiunto del pubblicarla. A meno che non sia il solito modo di cavalcare cavalcare l'onda emotiva sfruttando le disgrazie del prossimo per racimolare qualche lettore in piu'. Complimenti davvero.

    Report

    Rispondi

  • veneziana49

    15 Maggio 2010 - 22:10

    La foto del piccolo Ruben unico sopravvissuto al disastro aereo è molto commovente e mostra il volto angelico di uno straordinario bambino che Dio ha voluto salvare forse perchè ne abbiamo proprio bisogno, quì sulla Terra, di angeli come Ruben. Non mi preoccuperei di altro se non della sua serenità dal momento che presto saprà con grande dolore che non rivedrà più i suoi genitori e il fratello. Mi sento molto vicina, come mamma, a questo angelico bambino e gli invio spiritualmente il mio sostegno perchè senta vicini i suoi genitori, suo fratello e rimanga sereno.

    Report

    Rispondi

  • massi-70

    15 Maggio 2010 - 17:05

    buongiorno, vorrei fare una domanda al giornalista di questo articolo: il piccolo Ruben o qualcun altro che in questi giorni ne fa le veci le ha dato l'autorizzazione a pubblicarle la sua foto? se la risposta e sì non ci sono problemi ma se così non fosse le vorrei ricordare che è vietato, ma soprattutto è vergognoso, la pubblicazione di ritratti di minori. la libertà di stampa non a nulla a che vedere con il rispetto e "soprattutto" con la sensibilità. le allego un link per chiarire a tutti il tema: http://www.fotografi.org/pubblicabilita_foto_ritratto.htm attendo gentilmente una sua riposta nei successivi commenti.

    Report

    Rispondi

blog