Cerca

Il gigante cinese annega sotto il maltempo

Da dieci giorni piove senza tregua. 86 morti e oltre 275 mila evacuati

Il gigante cinese annega sotto il maltempo
Il gigante cinese è messo in ginocchio dal maltempo che sta affliggendo da oltre dieci giorni il continente asiatico. Le basse temperature ma soprattutto le piogge torrenziali hanno già provocato inondazioni, smottamenti e tanti problemi alla circolazione, facendo registrare un bilancio pesantissimo sotto il piano delle vittime. Ad oggi sono almeno 86 i morti, con oltre 275 mila persone evacuate in dieci province della repubblica cinese.
L’ultimo bollettino parla anche di sedici dispersi, ma le autorità, alle prese con i tanti disastri provocati dal maltempo, faticano ad aggiornare le statistiche dei decessi.
Ciò che sono invece certi sono i problemi: le risorse d'acqua, l'elettricità e le comunicazioni telefoniche risultano seriamente danneggiate, con ponti crollati nello Hunan, sottopassi e binari allagati in vaste regioni e diverse strade devastate dagli smottamenti.
Ma la popolazione cinese guarda con timore crescente i numerosi fiumi.
Secondo i meteorologi cinesi, questo tempo è inusuale per la stagione e nel prossimo fine settimana la parte meridionale del paese, già colpita dal maltempo, subirà pesanti piogge e temporali che aumenteranno il rischio di inondazioni: nei prossimi giorni, insomma, rischia di arrivare la goccia che farebbe traboccare l’enorme vaso cinese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog