Cerca

Incidente aereo in India: 159 morti carbonizzati

L'aereo si è schiantato contro la recinzione dopo un regolare atterraggio e ha preso fuoco. Solo 7 i superstiti, nessun italiano a bordo

Incidente aereo in India: 159 morti carbonizzati
Terribile incidente aereo in India. Un Boeing 737 della Air India con 166 persone a bordo ha preso fuoco dopo l'atterraggio nello scalo indiano di Mangalore. Il tragico bilancio è di 159 morti, mentre 7 persone, tra cui un bambino, sono sopravvissute.
Le immagini trasmesse dalla televisione indiana, per ora, hanno mostrato tre superstiti graziati dalla sorte: in precedenza fonti della polizia avevano affermato che tutte le persone a bordo dell'apparecchio erano decedute. Finora, i corpi recuperati dalle lamiere carbonizzate sono solamente 80. (Guarda la fotogallery)

Al momento dell’incidente - le 6 del mattino ora locale - la visibilità sull'aeroporto sarebbe stata molto bassa a causa dei venti e delle piogge monsoniche. Il Boeing che proveniva da Dubai è atterrato in un punto troppo avanzato della pista, finendo per urtare la recinzione che delimita lo scalo, si è spezzato in due tronconi e ha preso fuoco.

Secondo la testimonianza di uno dei sopravvissuti l'atterraggio è avvenuto regolarmente, ma una quindicina di secondi dopo aver toccato terra l'aereo avrebbe cominciato a vibrare, spezzandosi in due; l’uomo si sarebbe gettato fuori inseme ad altre quattro persone mentre un'esplosione avrebbe innescato un incendio a bordo dell'apparecchio.

Scatola nera - La scatola nera dell'aereo dell'Air India andato fuori pista e incendiato stamani all'aeroporto indiano di Mangalore è stata recuperata. E gli inquirenti hanno già ordinato una commissione di inchiesta. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa ufficiale degli Emirati arabi uniti, paese dal quale era partito l'aereo.

Da Dubai all'India per un matrimonio -  Circa 60 delle vittime appartengono allo stato meridionale del Kerala e ritornavano a casa da Dubai per partecipare a un matrimonio.

Nessun italiano a bordo -
Una fonte ufficiale di Air India, raggiunta telefonicamente dall'Ansa, ha confermato che "non ci sono stranieri né tantomeno italiani" tra i 158 passeggeri morti nel disastro aereo di stamattina a Mangalore, nel sud dell'India.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog