Cerca

Israele: soldatessa partorisce in caserna

La ragazza ha portato avanti la gravidanza dicendo che stava solo ingrassando

Israele: soldatessa partorisce in caserna
Nessun commilitone si era accorto che la soldatessa israeliana di 20 anni fosse incinta. La donna ha dato alla luce il bambino in una base militare del nord di Israele. La ragazza ha portato a termine la gravidanza dicendo ai compagni he stava solo ingrassando. Neppure la famiglia era al corrente del suo stato.

Così ha continuato a lavorare e a partecipare alle esercitazioni fino a quando sabato scorso, prima del termine, ha accusato violenti dolori e ha chiesto di essere portata in ospedale. Ma prima che l’ambulanza arrivasse aveva già partorito.

La donna ha raccontato, secondo quanto riferito dalla free press "Yisrael Hayom", di temere la reazione della famiglia e del fidanzato. Ma in ospedale, hanno assicurato i testimoni, sia il padre sia il ragazzo si sono mostrati entusiasti della nascita del piccolino.

Il servizio militare in Israele è obbligatorio anche per le ragazze e dura due anni. Se si rimane incinta si può scegliere di tenere il bambino e si è esonerate, ma nel caso in cui si decide di abortire, è lo stato a farsi carico dell’assistenza anche psicologica e viene comunque data alla giovane la possibilità di lasciare le forze armate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog