Cerca

In Israele vietato il sesso sotto i 16 anni

Alzato il limite di due anni, copiando gli USA. In Italia, invece, resta il limite dei 14

In Israele vietato il sesso sotto i 16 anni

Niente sesso sotto i sedici anni in Israele, analogamente a quanto succede in molti stati degli USA, in Gran Bretagna, nel Canada, in Norvegia, in Olanda e in Finlandia.
E' questa la proposta di legge che verrà discussa oggi dalla Knesset (il parlamento israeliano) e che ha come primo promotore Carmel Shama, vice presidente dell'organo decisionale.

Se il provvedimento dovesse passare, sarebbe vietato fare sesso sotto i 16 anni, contro gli attuali 14, anche se i rapporti fossero consensuali. "La giovane età alla quale si inizia ad avere rapporti sessuali aumenta il rischio di danni fisiologici e mentali", ha sostenuto il deputato della forza politica Likud. Ovviamente il provvedimento non piacerà ai diretti interessati: un terzo degli adolescenti israeliani maschi tra i 14 e i 16 anni afferma di avere rapporti sessuali, contro il 23% delle femmine.

Il progetto di legge per il momento non definisce la punizione per i trasgressori, lasciando margine di discrezione a seconda dei casi e dei reati commessi. C'è invece una clausola che vieta agli adolescenti di 16 e 17 anni di avere rapporti sessuali con persone di 10 anni più grandi di loro.

Eccezion fatta per le ultime specifiche tutte israeliane, la normativa non è una novità e trova simili disposizioni in molti stati occidentali. Tuttavia sono molte le nazioni che stanno mantenendo il limite dei 14 anni, come Spagna, Ungheria, Moldavia, Croazia, Cile e Albania.

E in Italia? Come spesso accade il nostro Paese ha una impalcatura di legge tutta sua, con diversi vuoti normativi che di volta in volta la Corte Costituzionale è andata a riempire. Attualmente, quindi, nel Belpaese è possibile fare sesso al di sopra dei 14 anni, limite che però scende a 13 se il partner ha meno di 17 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franzmr

    26 Maggio 2010 - 20:08

    la natura stabilisce da se quando un essere vivente è pronto per la riproduzione, di consequenza praticare attività sessuali, il resto sono solo sovrastutture culturali e sopratutto religiose e molto diverse da luogo a luogo e da epoca ad epoca, forse sarà volgare ma è così, chiunque abbia passato l'adolescenza lo sa, che poi non sia socialmente accettato è un'altro discorso.

    Report

    Rispondi

  • jack1980

    26 Maggio 2010 - 16:04

    Uno dei casi in cui la nostra normativa è migliore di quella del resto del mondo! Negli USA si possono comprare liberamente le armi da fuoco(immagino ci sia un'età minima, ma non cambia niente, anche perché poi gli adolescenti le comprano tramite internet, come è successo!), però poi i ragazzi non possono fare sesso prima dei 16 anni! Veramente, la stupidità non ha confini.

    Report

    Rispondi

blog