Cerca

Bomba artigianale a Herat contro un convoglio alpini

Nessun ferito. L'attacco ha solo provocato danni ai mezzi dell'esercito afghano

Bomba artigianale a Herat contro un convoglio alpini
Altro attacco contro le forze militari italiane in azione in Afganistan.
Un ordiglio esplosivo è stato fatto esplodere nella mattinata di lunedì al passaggio di un convoglio italo-afghano nella zona di Herat. Nessun mezzo italiano è rimasto coinvolto nè si registrano feriti fra gli alpini della Brigata taurinese. L'esplosione ha provocato invece danni ad alcuni mezzi dell’esercito afghano.

Tuttavia per il momento non si conoscono altri particolari. Il gesto non è stato nemmeno rivendicato.

Ma l'esplosione senza vittime contro gli italiani è solo uno degli attacchi artigianali che stanno colpendo le forze internazionali.
Nel sud dell'Afghanistan, infatti, domenica sera è stato ucciso dalla deflagrazione di un ordigno rudimentale un soldato della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf).
Anche in questo caso, però, i dettagli sono veramente pochi: nel un sintetico comunicato diramato dalla Isaf di Kabul non si fornisce nemmeno la nazionalità della vittima.
Ciò che resta sono i dati allarmanti dall'inizio dell'anno: i militari stranieri morti sono saliti a 223, di cui 50 deceduti nel mese di maggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ercole.bravi

    01 Giugno 2010 - 12:12

    fossero morti un paio di militari dietro in fila appecoronati a piangere disgrazie e altro. Siamo in quella terra, IN GUERRA. Checchè se ne dica e checchè se ne pensi, e questi ragazzi che per 10.000 euro rischiano di morire ogni giorno per una nazione (?), a cui non frega nulla, perchè per millenni son stati vessati dal potente di turno, stanno li ogni giorno con un piede nel paese dei morti, ed ogni sera che portano a casa la pellaccia, lo conisderano uno in più. Auguri ragazzi

    Report

    Rispondi

  • claudioF

    01 Giugno 2010 - 12:12

    Occorre razionalizzare le regole d'ingaggio e renderle più aggressive. Andare in Afghanistan e sparare margherite è solo uno spreco di soldi.

    Report

    Rispondi

blog