Cerca

Terremoto ai vertici in Germania: si dimette il presidente Koehler

Il capo dello Stato tedesco nel mirino per alcune frasi sull'impegno militare in Afghanistan

Terremoto ai vertici in Germania: si dimette il presidente Koehler
Come se Giorgio Napolitano si dimettesse. E' successo in Germania. Il presidente tedesco, Horst Kohler, ha annunciato le sue dimissioni, dopo le polemiche su alcune sue frasi sull'impegno militare della Germania in Afghanistan.

Recentemente, Kohler aveva ammesso a una radio tedesca la necessità di certe operazioni militari all’estero per difendere anche degli interessi economici. Il presidente aveva in seguito affermato di essere stato frainteso e che le sue frasi non erano legate all’impegno militare tedesco in Afghanistan, fortemente osteggiato dalla popolazione.
Negli ultimi giorni, la posizione del presidente era stata duramente criticata sia dall'opposizione, sia da esponenti della coalizione (Cdu-Csu, Fdp) guidata dalla cancelliera Angela Merkel. E venerdì scorso il ministro della Difesa tedesco, Karl-Theodor zu Guttenberg, aveva preso le distanze dal presidente della Repubblica.

La frase incriminata - "Un Paese delle nostre dimensioni, concentrato sull'export e quindi sulla dipendenza dal commercio estero, deve rendersi conto che gli sviluppi militari sono necessari in un'emergenza per proteggere i nostri interessi - aveva detto Koehler a una radio tedesca durante una visita in Afghanistan il 22 maggio scorso -, ad esempio per quanto riguarda le rotte commerciali o per impedire instabilità regionali che potrebbero influire negativamente sul nostro commercio, sull'occupazione e sui redditi".


Kohler, 67 anni, ex direttore amministrativo del Fondo monetario internazionale, era in carica dal primo luglio 2004.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ercole.bravi

    01 Giugno 2010 - 16:04

    Un grande uomo, non mi riferisco al passato, ma per quello che ha avuto la serietà e forza di dire. Un'uomo del genere andrebbe clonato solo per ripetere la frase senza problemi in ogni nazione degna di chiamarsi tale.......questo nei nostri sogni....nella realtà, verrà ricordato dai pragmatici e bizantini politici di casa nostra cui il c.....è incollato alla poltrona e soprattutto a portafogli assetati, che era un coglione! Cosi va il mondo

    Report

    Rispondi

  • esperus1946

    01 Giugno 2010 - 14:02

    Il Presidente della Germania si è semplicemente limitato a dire"coram populo"la pura e semplice verità sulle cosiddette "missioni di pace" dell'Occidente specie in zone ricche di petrolio. Per aver osato tanto è stato costretto alle dimissioni dall'ipocrisia dominante in Germania,ma anche altrove sarebbe accaduto altrettanto. A proposito di "verità" mi sovviene una frase di Maxwell."La verità non trionfa mai,ma i suoi oppositori soccombono sempre." Così speriamo che sia.Amen

    Report

    Rispondi

  • melesmeles

    01 Giugno 2010 - 13:01

    questo si che ha la faccia........per questo io uso auto tedesche........pensa te se lo beccavano con la D'Addario :)..ciao

    Report

    Rispondi

  • angiefree52

    01 Giugno 2010 - 12:12

    Sono Italiana sempre ma sono anche Canadese e mi permetto di dire che purtroppo in Italia siamo un paese dove esistono ed esisteranno sempre gli intoccabili...per questo motivo siamo rimasti indietro 1000 anni luce sul presente

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog