Cerca

Cassazione: vietato espellere i terroristi tunisini

Il rimpatrio in Tunisia, dove si pratica la tortura, va contro la Convenzione per i diritti umani

Cassazione: vietato espellere i terroristi tunisini
La Cassazione ha stabilito che i cittadini tunisini condannati per reati collegati al terrorismo non potranno essere espulsi dall’Italia. La sentenza della Suprema corte è stata emessa in conformità a quella pronunciata dalla Corte Europea dei diritti dell’Uomo.

Appellandosi all’articolo 3 della Convenzione dei diritti dell’Uomo che sancisce il divieto di tortura, i legali di quattro cittadini tunisini sottoposti a processo in Italia per reati di terrorismo avevano presentato ricorso alla Corte Europea contro i decreti di espulsione emessi dalla Corte d’Assise di Milano il 10 novembre 2008. La Corte di Strasburgo ha accolto il ricorso perché dai rapporti di alcune organizzazioni internazionali, tra cui Human Rights Watch, “corroborati da relazioni del Dipartimento di Stato americano”, emergono le violazioni da parte delle autorità tunisine e per questo l’ordine di espulsione non può essere emanato nei confronti dei cittadini tunisini.

I  quattro clandestini, dunque, sconteranno la pena in Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • AndreF

    03 Giugno 2010 - 11:11

    apprendiamo che la cassazione supporta indirettamente il terrorismo islamico.....male molto male....i terroristi devono venire giudicati nei LORO paesi ! Basta buonismo!

    Report

    Rispondi

  • nonnopiero

    02 Giugno 2010 - 18:06

    ammettiamo per un momento che i Giudici della Cassazione sbagliassero, alla fine anche loro sono uomini, chi può rimediare alle loro malefatte!

    Report

    Rispondi

  • nonnopiero

    02 Giugno 2010 - 18:06

    Proprio ieri la Tunisia ha votato a favore dell'inchiesta della violazione dei diritti umani da parte di Israele! Bella coerenza

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    02 Giugno 2010 - 18:06

    però spero ardentemente che nella malaugurata ipotesi di qualche attentato terroristico ci vadano di mezzo i figli di questi "buonisti"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog