Cerca

Pedofilia, indagato il presidente della Cei tedesca

L'arcivescovo Robert Zollitsch accusato di complicità in abusi sessuali su bambini. L'arcidiocesi smentisce

Pedofilia, indagato il presidente della Cei tedesca
Il presidente della Conferenza episcopale tedesca, l'arcivescovo Robert Zollitsch, è indagato per complicità in abuso sessuale di bambini. Lo ha riferito la procura di Friburgo, confermando un servizio del primo canale televisivo pubblico tedesco Ard e un articolo del quotidiano Sudkurier. L'arcidiocesi di Friburgo, di cui è responsabile Zollitsch, sarebbe stata al corrente di abusi nei confronti di bambini da parte di un sacerdote. I casi di abusi risalgono alla fine degli anni 70 e anni 80 e secondo le accuse Zollitsch, come responsabile del personale, nel 1987 avrebbe ordinato che il sacerdote in questione fosse confermato al suo posto.

Il caso Zollitsch si aggiunge a quello del vescovo di Augsburg Walter Mixa, che tanto imbarazzo ha creato in papa Ratzinger, costretto all'inizio di maggio ad accettare le sue dimissioni in quanto sospettato di aver malmenato bambini e di essere coinvolto in abusi sessuali. 
Lo stesso Zollitsch aveva esortato Mixa a prendersi "un momento di meditazione spirituale  di distanza anche fisica" dagli eventi.

L'arcidiocesi smentisce -
In una nota diramata nel pomeriggio si afferna che le accuse "sono destituite di qualsiasi fondamento". "Non appena venne a sapere delle accuse contro il sacerdote, un padre certosino, l'arcidiocesi ha subito avvertito l’ordine di appartenenza chiedendo  di trarne le necessarie conseguenze". Inoltre, nella nota si sottolinea che "soltanto nel 2006 si è venuto a sapere che negli anni Sessanta vi fu almeno un caso di pedofilia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudioF

    03 Giugno 2010 - 17:05

    E' un fatto scioccante. Ovviamente non abbiamo la certezza che sia vero visto che i media in questo periodo giocano molto su pedofilia e clero. Qualora fosse vero mi auguro che qualcuno seghi di netto i coglioni del vecchio e glieli faccia mangiare!!

    Report

    Rispondi

  • feltroni

    03 Giugno 2010 - 02:02

    amici vosrtri. Difensori della lagalità e della famiglia.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    03 Giugno 2010 - 02:02

    Consiglio alla Chiesa di fare outing su TUTTO quello che sa circa i prelati o preti pedofili e che apra le carte dei processi o delle informazioni interne. Altrimenti diverrà uno stillicidio capace di durare decenni e di frantumare la credibilità della Chiesa stessa. "Lasciate che i bimbi vengano a me" aveva tutt'altro significato per Gesu' Cristo e sarebbe meglio che questi signori se lo ricordassero ogni tanto chi intendono rappresentare.... gfp

    Report

    Rispondi

  • luan

    03 Giugno 2010 - 00:12

    PEDOFILI? SE SONO EDUCATORI, RELIGIOSI,E TUTTI COLORO CHE PER LAVORO SONO A CONTATTO COI BAMBINI DEVONO FARE DEI TEST SELETTIVI DI IDONEITA' E SE COMMETTONO NEFANDEZZE NESSUNA PIETA'......ZAC UN COLPO E VIA IN PASTO AGLI ERGASTOLANI

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog