Cerca

Portogallo: due donne celebrano il primo matrimonio gay

Sono le prime dopo l'approvazione della nuova legge da parte del presidente Anibal Cavaco Silva

Portogallo: due donne celebrano il primo matrimonio gay
"Vi dichiaro moglie e moglie". Ieri mattina Teresa Pires e Helena Paixao, due signore portoghesi, si sono unite in matrimonio. C’era tutto ciò che serve per la cerimonia perfetta: fiori, scambio degli anelli, bacio,  lancio del bouquet, amici, foto ricordo e tutto il resto. Questo perché il Portogallo ha legalizzato le unioni gay. Il controverso decreto è stato firmato a meta maggio dal presidente Anibal Cavaco Silva, cattolico praticante, che s’è trovato in forte imbarazzo anche perché solo pochi giorni prima, durante una visita proprio in Portogallo, Papa Benedetto XVI si era espresso molto duramente sulle unioni fra omossessuali. Quello fra Helena e Teresa è stato uno sposalizio evento, il primo celebrato in terra lusitana da quando le nuova norma è entrata in vigore. Attorniate da giornalisti e cameraman, le due sposine hanno dichiarato d’aver realizzato “solo in parte” il sogno della loro vita, alludendo al fatto che alle coppie omosessuali la legge portoghese ancora non consente – a differenza di quella spagnola - di adottare bambini. Al duo, finalmente in festa dopo quattro anni di battaglie legali, non resta che consolarsi con la prole che ha già. Entrambe le donne, difatti, hanno figli nati da relazioni precedenti, che ieri hanno indossato il vestito della festa per presenziare al  “matrimonio delle mamme”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Scrappy

    09 Giugno 2010 - 14:02

    ...ora che lo hai detto, sicuramente la tua giornata andrà meglio...

    Report

    Rispondi

  • AndreF

    09 Giugno 2010 - 13:01

    Che Schifo!

    Report

    Rispondi

  • Scrappy

    08 Giugno 2010 - 13:01

    ..ma che centra la chiesa? il matrimonio in questione è CIVILE, una questione tra stato e cittadino che paga le tasse e contribuisce alla ricchezza del paese, veramente credevi che nel resto d'Europa le unioni fossero religiose? ma insomma ti vuoi informare, vabbè ora lo sai, il matrimonio è Civile non religioso...la tua chiesa è salva . :-) saluti

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    08 Giugno 2010 - 13:01

    Se questa gente ha tanta voglia di sposarsi perchè non si costruisce una propria chiesa e relativa dottrina all' interno della quale possono fare tutto quello che vogliono ? Perchè mai la Chiesa di Roma dovrebbe canbiare le Sue dottrine millenarie (e sralciare alcune pagine della Bibbia) per fare piacere a questi depravati ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog