Cerca

Malawi: dopo grazia presidenziale, coppia gay si separa per una donna

Condannati a 14 anni per omosessualità, erano stati scarcerati

Malawi: dopo grazia presidenziale, coppia gay si separa per una donna
Per amore avevano sfidato un Paese intero, il Malawi. Poi sono finiti in carcere per "l'orribile esempio", come era stato definito il loro matrimonio dal giudice che li aveva condannati a 14 anni di prigione. Ma ecco che una settimana dopo la grazia presidenziale e l’uscita dal carcere, Steven Monjeza ha lasciato il suo compagno Tiwonge Chimbalanga. Per una donna.

«Ne ho avuto abbastanza - ha dichiarato Monjeza, 26 anni, al quotidiano britannico “The Guardian” - Sono stato forzato, mi pento di quello che ho fatto. Voglio vivere una vita normale». Nonostante le dure parole, il suo ex compagno non si è risentito: «Non puoi forzare l’amore, e nessuno l’ha obbligato quando abbiamo celebrato il nostro matrimonio simbolico. Mi risposerò - ha aggiunto il ragazzo, 20 anni – perché ci sono molti uomini interessanti. Perché di certo rimarrò gay».

La coppia era stata condannata alla pena massima prevista per aver dato vita al primo matrimonio simbolico tra gay nel Paese africano. «La condanna che vi infliggo è destinata a far paura, in modo da proteggere la popolazione da gente come voi e affinché nessuno sia tentato di riprodurre questo orribile esempio», aveva dichiarato il giudice, applicando una legge dell’epoca coloniale che considera l’omosessualità un reato.

Il loro caso aveva suscitato vive proteste nel mondo intero. I due erano stati arrestati il 27 dicembre scorso, dopo le nozze simboliche. L’omosessualità è attualmente illegale in almeno 37 Paesi africani. Il Parlamento ugandese sta valutando un inasprimento delle pene, che comprenderebbe condanne fino all’ergastolo e la pena capitale per i recidivi.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Scrappy

    11 Giugno 2010 - 15:03

    ...non si ironizza su una storia d'amore come questa, con la violenza e la paura sono riusciti a separarli....che c'avrai da ironizzare !

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    11 Giugno 2010 - 12:12

    Che depravato !

    Report

    Rispondi

blog