Cerca

Primo cimitero musulmano pubblico in Francia

A Strasburgo. La legge francese non lo consente, quella regionale sì

Primo cimitero musulmano pubblico in Francia
Un cimitero pubblico musulmano a Strasburgo. La legge francese non lo consente. E invece si farà secondo il diritto locale della regione Alsazia-Mosella. Oliver Bitz, assessore al culto e alla sicurezza parla di “decisione storica”: “È l'applicazione dinamica del diritto locale che permette di estenderne i benefici ad una religione che all'origine non era riconosciuta dal regime concordatario”. Due sono i cimiteri musulmani in Francia creati però da privati, a Bobigny e Marsiglia. Il consiglio municipale ha votato ieri all'unanimità la costruzione del cimitero che sorgerà entro l'autunno 2011 su 25mila mq nel quartiere di La Meineau, dal costo circa di 800mila euro.

La normativa regionale di Strasburgo – retaggio della Francia concordataria – nemmeno prevede il culto islamico. Infatti, da statuto “le autorità organizzano i culti cattolico, protestante e israelita”. L’Islam non è riconosciuto, ma dal 1973 ci sono settori riservate ai musulmani nei cimiteri di Strasburgo. Lo spazio è sempre meno e molti musulmani rimpatriano le salme dei loro cari defunti.

Dal 2011 Strasburgo avrà anche la sua Grande Moschea. Il consiglio municipale ha votato ieri all'unanimità la costruzione del cimitero che sorgerà entro l'autunno 2011 su 25mila mq nel quartiere di La Meineau. Costo finanziato dalla municipalità, circa 800mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    12 Giugno 2010 - 14:02

    Hai ragione ma, non possiamo fermarci dinanzi allo stupido; vuol dire che gli faremo comprendere che il mondo non è solo suo.

    Report

    Rispondi

  • geog

    12 Giugno 2010 - 09:09

    è giusto ciò che dici. teoricamente però! infatti se l'altro NON vuol capire per partito preso, anche perchè è stato convinto di essere superiore a te, tu che fai? continui a cercare di capirlo?

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    09 Giugno 2010 - 20:08

    C'è un aforisma,molto antico, che recita: per il troppo variar natura è bella. Le persone intelligenti capiscono che tutto sta per cambiare e incominciano a cercare di capire gli altri per essere capiti dagli altri.

    Report

    Rispondi

blog