Cerca

Preso il narcotrafficante giamaicano "Dudus" Coke

Lui ha scatenato la guerriglia di Kingston. Nei tentativi di cattura del boss sono morte 73 persone. Gli Usa chiedono l'estradizione

Preso il narcotrafficante giamaicano "Dudus" Coke
È stato arrestato il boss giamaicano della droga, Cristopher "Dudus" Coke, nella periferia di Kingston. Lo ha reso noto nella giornata di oggi la Polizia giamaicana. Dagli Stati Uniti è stata chiesta l'estradizione per Coke.

Nel mese scorso, la decisione, presa dalle forze dell'ordine, di setacciare una borgata di Kingston alla ricerca del pericoloso narcotrafficante, è costata la vita a ben 73 persone. Il boss Coke, di età 41 anni, era da tempo alla guida di un'organizzazione di narcotrafficanti che operava dai Caraibi fino agli Stati Uniti, Canada e Gran Bretagna.

Il temibile narcotrafficante controllava inoltre a Kingston un quartiere chiamato "Tivoli Gardens", in una delle zone più isolate della città. E i suoi fedeli scagnozzi non hanno esitato a creare scompiglio nella capitale pur di bloccare l'estradizione dell'amico "Dudus". Coke sostiene di lavorare per aiutare i poveri del quartiere, conquistandosi così il sostegno della gente.

Washington lo considera, al contrario, "ben inserito" a livello politico e responsabile anche di migliaia di omicidi all'interno del suo Paese e anche fuori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog