Cerca

Sagrada Familia: approvata mozione di stop ai lavori per la linea ferroviaria

Questa è la quinta richiesta presentata contro il progetto. Si temono danni irreversibili sul monumento simbolo di Barcellona

Sagrada Familia: approvata mozione di stop ai lavori per la linea ferroviaria
La Camera spagnola ha approvato nella giornata di ieri la mozione di sospensione cautelativa dei lavori di costruzione del tunnel ferroviario dell'alta velocità che dovrebbe passare proprio sotto la Sagrada Familia, il famoso edificio sacro dell'artista catalano Antoni Gaudi, per collegare Madrid e Barcellona in sole due ore e mezza.

Come pubblicato da "El Pais", il voto segue di pochi giorni la richiesta di sospensione presentata dagli architetti responsabili del completamento della Sagrada Familia perché il tunnel sia deviato su un percorso alternativo, per non rischiare di danneggiare il monumento.

In precedenza l'Unesco aveva già presentato un rapporto nel quale raccomandava un'urgente modifica del percorso dell'alta velocità e la magistratura spagnola aveva fatto presente che le spese per una eventuale modifica sarebbero risultate minori dei potenziali danni, irreversibili, arrecati al monumento. Si tratta della quinta richiesta dell'arresto dei lavori, autorizzati, invece, dal Ministero per le Infrastrutture, già nel lontano 2007.  L'attuale schema di progetto, che apre anche la strada al collegamento con la rete francese Tgv, è giudicato infatti, dalle infrastrutture,  "idoneo alla conservazione dell'edificio religioso, per il quale sarà inoltre prevista una completa messa in sicurezza prima dell'inizio delle trivellazioni".

La mozione, presentata dall'opposizione conservatrice del Partido Popular, è stata approvata con un emendamento dei nazionalisti catalani di CiU, che richiedono la costituzione di una commissione indipendente di esperti che possa così studiare un nuovo plausibile tracciato, ma il Ministero, dal canto suo forte del fatto che l'opera di Gaudi non possedeva alcuna carta di concessione edilizia nel lontano 1881 ha assicurato che, nonostante il voto, i lavori proseguiranno e che l'Unesco entri il prossimo luglio dovrà approvare il progetto definitivo.

Ma le perplessità, peraltro già manifestate nel 2007, da architetti, ingegneri e cittadini spagnoli, una volta appresa l'idea dell'"assurdo" progetto, continuano. Secondo i numerosi esperti, infatti, l'edificio incompiuto di Gaudi, divenuto monumento simbolo della città di Barcellona e della Spagna intera, rischierebbe di essere gravemente dnneggiato a causa degli scavi. Si temono infatti, come già previsto in precedenza dall'architetto guida ai lavori della basilica, Jordi Bonet Armengol, che il passaggio del treno possa causare vibrazioni e crepe nelle volte di cemento. Il tunnel infatti, anche se costruito decine di metri sotto terra, finirebbe per sfiorare quasi le fondamenta della basilica. 

Continua così un altro dei capitoli più travagliati dell'opera sacra di Gaudì, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco. E le Associazioni pro Sagrada Familia promettono battaglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    24 Giugno 2010 - 12:12

    gli ingenieri spagnoli sono ignoranti e distruttori dell' arte. VERGOGNA !!!!

    Report

    Rispondi

  • Viking

    23 Giugno 2010 - 20:08

    Ma la Spagna è piena di Ingegneri Edili? Mah...

    Report

    Rispondi

blog