Cerca

Obama rimpiazza McChrystal: al suo posto Petraeus

Il numero uno delle Forze Nato a Kabul è stato rimosso dall'incarico dopo le critiche avanzate al Governo Usa

Obama rimpiazza McChrystal: al suo posto Petraeus
Dopo gli sgradevoli commenti rilasciati dal  comandante delle forze Usa e Nato in Afghanistan, Stanley McChrystal, al magazine “Rolling Stone” sull’amministrazione statunitense il presidente Barack Obama ha accettato le dimissioni del generale. Ha però sottolineato che tale scelta è stata  "dolorosa" ma che è giusta per la sicurezza nazionale e della missione americana in Afghanistan.

Parlando dal "giardino delle rose" della Casa Bianca, Obama ha detto che i commenti, poco piacevoli, rilasciati al magazine non si addicevano agli standard di condotta che un generale in comando dovrebbe rispettare e che il codice militare di comportamento deve essere applicato sia a soldati sia a generali.  E così sarà David Petraeus, attuale capo del Comando centrale statunitense, a prendere il posto di McChrystal.

Obama ha anche sottolineato che non ha alcuna divergenza di vedute sulla missione afgana con McChrystal, che, anzi, ha ringraziato per aver contribuito a disegnare una nuova strategia in questo conflitto che ormai dura da nove anni. Ma le parole di McChrystal hanno duramente minato la fiducia del presidente che si sente "responsabile per la vita delle donne e degli uomini che stanno combattendo. La guerra contro al Qaida richiede unità di approccio".
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tenente drogo

    24 Giugno 2010 - 11:11

    Si potesse fare anche in Italia con Fini !!!!

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    24 Giugno 2010 - 11:11

    per i progressisti di tutto il mondo obama doveva essere l'uomo della speranza per affermare anche negli USA le loro (non)idee.il risveglio dal sogno è stato piuttosto brusco e dimostra che i radical-chic hanno un grosso portafoglio ma un piccolo cervello!

    Report

    Rispondi

  • Marcoenrico

    24 Giugno 2010 - 11:11

    Che il gen. McChrystal abbia parlato a sproposito è (purtroppo) un dato di fatto. Un generale non può permettersi di esprimere le proprie opinioni politiche. Ciò nonostante non si può dire che il generale abbia torto. Le critiche esposte sono tutte condivisibili. Obama non ha strategie, ha uno staff che si può giudicare quantomeno inappropriato. Non ha un piano generale ed ora, come ampliamente dimostrato. Non ha più nemmeno l'appoggio popolare, dopo la sbornia di osanna al momento della sua elezione. Un personaggio simbolo (come Obama é stato) non è detto che abbia le capacità di reggere una nazione come gli USA, specialmente in un momento così difficile. Se poi si circonda di incapaci è la fine. In principio ritenevo che Obama fosse una marionetta in mano alle lobby statunitensi e che quindi si sarebbe mosso né più né meno che un Carter qualunque. Invece, alla prova dei fatti, si è constatato che è stato eletto solamente perché rappresenta una minoranza emancipata.

    Report

    Rispondi

blog