Cerca

Tornano i rapimenti in Nigeria

Assalto a un mercantile polacco. Dodici i sequestrati. Nessuno ha rivendicato il blitz

Tornano i rapimenti in Nigeria
Torna la strategia dei rapimenti tra i guerriglieri nigeriani, da anni impegnati a contrastare l’influenza delle multinazionali del petrolio nella politica, nell’economia e sull’ambiente del povero Paese che si situa nel delta del Niger.

Oggi, infatti, uomini armati hanno assaltato un mercantile e sequestrato 12 marinai stranieri. Il blitz è avvenuto sulla BBC Polonia, nave battente bandiera tedesca, registrata però ad Antigua Barbuda: l’imbarcazione era diretta al porto di Onne all’estuario del Bonny, nei pressi del crocevia petrolifero di Port Harcourt. Per quanto le modalità dell’azione e le finalità sembrino quelle proprie del Mend, ossia il Movimento per l'emancipazione del Delta, finora nessun gruppo ha rivendicato l’attacco.

La notizia dell’assalto è stata riferita dal portavoce della marina di Abuja, David Nabaida, il quale ha sottolineato che "uno dei membri dell’equipaggio è stato ferito da colpi di arma da fuoco".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brutus

    04 Luglio 2010 - 11:11

    Se gli equipaggi dei mercantili fossero armati, questo non sarebbe successo.

    Report

    Rispondi

blog