Cerca

India, partorisce in aereo e getta il bimbo nel wc. Arrestata

Studentessa in medicina tornava a casa con la vergogna di una gravidanza inattesa

India, partorisce in aereo e getta il bimbo nel wc. Arrestata
Una ragazza indiana ha partorito nel bagno dell’aereo che la stava riportando a casa, in India, e ha gettato il bimbo nel wc. Vicenda tanto bizzarra quanto drammatica quella di Amandeep Kaur Mann (con questo nome è stata identificata dalla polizia).

Lei quel figlio non lo voleva, era stato un errore, qualcosa andato storto. Di ritorno dal Turkmenistan, la studentessa era presa dall’agitazione, attraversava avanti indietro il corridoio del volo verso casa. Movimenti così numerosi da diventare sospetti per il personale di bordo, preoccupato per lo stato di salute della giovane. Nascondeva un segreto in grembo, Amandeep, ma nessuno se ne era accorto. Finiti gli studi in medicina a Ashgabat, capitale turkmena, tornava a casa, nel Punjab. Il periodo universitario – soprattutto se svolto lontano da casa – è costellato di nuove esperienze, anche sessuali. La gravidanza inaspettata per una donna nubile, che torna nel suo villaggio, è spesso vista come un’onta. In nove mesi ci avrà pensato migliaia di volte: come sbarazzarsi del bimbo? Forse voleva evitare il dispiacere ai suoi familiari. Le doglie sono arrivate nel momento propizio. Ha pensato bene di abbandonare il neonato nel gabinetto del velivolo. All’atterraggio all’aeroporto internazionale di Rajasansi, è scesa per prima, ha cercato di dileguarsi in fretta. Ma durante l’ispezione post-volo, il vagito del bimbo ha attirato l’attenzione del personale e gli agenti dello scalo – avvertiti – sono riusciti a bloccare la mamma. Amandeep ha prima negato, poi si è arresa all’evidenza. Dovrà risponderne di fronte alla legge, ma a lei fa più paura il giudizio dei suoi parenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog