Cerca

Belgio, foto di una bimba nuda nel pc del cardinale Daneels

L'ichiesta sugli abusi sui minori si allarga. Ma l'immagine "è stata ritrovata in un file temporaneo"

Belgio, foto di una bimba nuda nel pc del cardinale Daneels
Compare una foto di una bambina nuda, accovacciata sotto la doccia, nel computer del cardinale Godfried Daneels. Lo conferma la procura di Bruxelles. E il portavoce dell’alto prelato, Jean Marc Meilleur, commenta che “la foto potrebbe essere ritenuta sospetta”, ma, precisa, “è stata rinvenuta in un file temporaneo”. La notizia del ritrovamento dell’immagine all’interno del pc era stata data questa mattina dal quotidiano belga di lingua fiamminga “Het Nieuwsblad”, che rivelava inoltre la presenza (non confermata) di altre foto nell’hard-disk di donne poco vestite.

Il computer di Daneels - accusato di aver coperto abusi su minori da parte di membri del clero - è sotto sequestro dalla perquisizione del 24 giorno. La procura precisa che la foto non rientra per il momento nel quadro delle indagini. Intanto, si apprende da fonti interne al tribunale, svelate dal quotidiano Dernière Heure, che il pm Wim De Troy potrebbe essere rimosso dal suo incarico dopo che la procura di Bruxelles ha aperto un fascicolo sulla fuga di notizie sull’inchiesta “Calice” sui presunti casi di pedofilia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • xulxul

    11 Luglio 2010 - 20:08

    riprendo dal blog di rino cammilleri: "La notizia che sul computer del cardinale belga Danneels era stata trovata la foto di una bimba nuda ha fatto il giro del mondo. Ma quella che segue (...) naturalmente no (e poi dicono che non ci sono complotti). La foto in questione era stata inviata da una fotografa a un concorso della rete televisiva VRT, nel cui sito culturale si trova con le altre. Quando si apre il sito, le immagini vengono salvate nelle cartelle temporanee del computer. Il computer del cardinale era stato sequestrato il 24 giugno dall’Ufficio del Pubblico Ministero di Bruxelles nel corso delle perquisizioni per la c.d. ”Operatie Kelk”, l’indagine sui presunti abusi sessuali da parte di membri del clero cattolico. L’Ufficio del P.M. ha chiarito (in seguito) che la foto in questione non è pornografica. Il cardinale, intanto, ha annunciato querela per la fuga di notizie, e il Ministro della Giustizia belga ha dovuto avviare un’indagine interna". http://www.rinocammilleri.com/2010/07/barelli/

    Report

    Rispondi

  • khomey

    09 Luglio 2010 - 12:12

    La foto di una bambina nuda, nei file temporanei ci finisce solo se visiti un certo tipo di siti. Il cardinale e i suoi compagni di merende avvocati farebbero meglio a inventarsene un'altra.

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    09 Luglio 2010 - 07:07

    Solo il sospetto che questo cardinale possa avere una foto tale, il Papa senza fiatare deve consegnarlo all'autorita' costituita e cacciarlo dal clero. IMMEDIATAMENTE. Poi se c'e' bisogno si discutera'. Deve andarsene SUBITO

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    08 Luglio 2010 - 19:07

    Questa Chiesa, secondo il mio modesto pensiero elementare, non è quella di Gesù di Nazareth,il Cristo, ma la prosecuzione metodologica sia delle virtù che dei vizi, del vecchio Senato Romano dell'Impero Agostiniano che chiamò il popolo Cristiano a far parte della nomenclatura del Governo di Roma. Sia i Pontefici che i Vescovi vestono ancora, maggiormente arricchite, le tuniche dei Senatori dell'Impero Romano. Pietro, non ha mai assunto la nomina a primo Pontefice della Chiesa Cattolica. Può darsi che sbaglio ma se si studiano tutti i libri della storia della Chiesa contemporaneamente alla Storia di Roma, c'è da rimanere impressionati dal verificare che il vecchio Impero Romano ancora detta legge.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog