Cerca

Fidel Castro torna in tv e attacca gli Usa

Nel suo discorso sul Medio Oriente ha lasciato intendere che Washington è responsabile dell'affondamento del Cheonan

Fidel Castro torna in tv e attacca gli Usa
Giacca della tuta e camicia a quadri, voce a volte tremante ma eloquio sicuro: l’83enne Fidel Castro è apparso in buone condizioni nel talk-show della televisione cubana "Mesa Redonda", trasmesso questa notte, attaccando gli Stati Uniti. Questa è la sua prima apparizione in video dall’estate scorsa e giunge dopo che nel weekend sono state pubblicate foto di una sua prima apparizione fra la gente durante una visita a un centro di ricerca. Castro non si era più mostrato in pubblico da quando è stato operato all’intestino nel luglio 2006. Da allora il potere è passato al fratello minore Raul e Fidel Castro è apparso solo in foto o immagini video.

Registrato senza interruzioni lunedì, il programma rappresenta la prima apparizione in video del Leader Maximo da un anno: Castro ha parlato per un’ora di Medio Oriente e di una crisi con l’Iran che potrebbe sfociare in un conflitto nucleare "su istigazione degli Stati Uniti e di Israele" e che potrebbe allargarsi anche alla Corea del Nord. Ha anche lasciato intendere che Washington è responsabile dell’affondamento della corvetta sudcoreana Cheonan per riaccendere l’ostilità fra Seul e Pyongyang.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    13 Luglio 2010 - 22:10

    Grande amico di certi nostrani.... patrioti,politici e non! Poverino,ha vissuto una vita intera pensando ai paradisi perduti.Diamogli clemenza ora,anche se sproloquia,sostenendo Iran-Corea del Nord,tanto sarà l'ultimo canto del cigno.

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    13 Luglio 2010 - 16:04

    Lazzaro,alzati e continua a dire stupidaggini.

    Report

    Rispondi

  • ugo49

    13 Luglio 2010 - 11:11

    C'è poco da commentare semmai un consiglio al lider maximo di lasciare il vero potere visto che ha mantenuto il controllo del partito e di conseguenza il controllo di tutta la nazione, sarebbe ora!

    Report

    Rispondi

blog