Cerca

Sfidano la marea nera: vacanza in Florida per la famiglia Obama

Il Presidente degli Stati Uniti trascorrerà il week end sulle spiagge, colpite dalle fuoriuscite del greggio

Sfidano la marea nera: vacanza in Florida per la famiglia Obama
Il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, con la famiglia, ha decido di "arginare"  la marea nera, rispettando il messaggio, lanciato poco tempo fa dalla moglie Michelle. Gli Obama trascorreranno infatti un week end sulle spiagge della Florida, minacciate dal catrame e dalle continue fuoriuscite del greggio.
In seguito alle numerose missioni di lavoro del Presidente e la puntata, della scorsa settimana, della moglie a Panam City Beach, dove la First Lady ha fatto una passeggiata a piedi nudi sulla sabbia e mangiato il gelato ad un chioschetto per dimostrare agli americani che non ci sono pericoli a tornare sulle spiagge del Golfo del Messico, ora la Casa Bianca ha definitivamente annunciato la mini vacanza in Florida.
Per il momento, i portavoce del Presidente si sono limitati a dire che si tratterà del weekend del 14 e 15 agosto, il nostro Ferragosto, senza specificare ancora la località scelta per portare Sasha, la figlia minore, di 9 anni  al mare. In realtà si dovrebbe trattare solo di un assaggio, prima della partenza per Marthàs Vineyard, l'isola radical chic a largo delle coste del Massachussets, storico buen retiro dei Kennedy.

E l'obiettivo del week end nel Golfo sarebbe evidente, a detta degli americani. Si tratterebbe di un buon esempio per convincere i cittadini a tornare a trascorrere le vacanze sulle spiagge del Golfo, disertate dai turisti da quando è scattata l'emergenza marea nera, dopo l'esplosione della piattaforma della Bp, a largo delle coste della Louisiana, il 20 aprile scorso. Da allora Obama ha fatto 4 missioni nella regione, compreso il tour del mese scorso a Mississippi, Alabama e Florida, per mostrare la sua massima attenzione per il problema emergenza agli americani  e soprattutto ai residenti degli stati colpiti dal disastro,  che rischierebbe peraltro di avere un impatto enorme sull'economia locale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Joe1957

    24 Luglio 2010 - 12:12

    "Una marea nera avanza e sommerge l' America" ...

    Report

    Rispondi

  • ubik

    23 Luglio 2010 - 20:08

    Le compagnie petrolifere hanno distrutto il nostro habitat. Esiste qualcosa di più importante dei soldi.

    Report

    Rispondi

  • alexpuzer

    23 Luglio 2010 - 19:07

    solo folclore caro pres.vogliamo fatti prendi in mano la situaz.non lasciarla in mano a quei banditi.un augurio a tutta la popolazione colpita da quel tramma ma ric.il mondo non solo dell america att.risposte urgenti

    Report

    Rispondi

blog