Cerca

Medusa morta ferisce 150 bagnanti

I tentacoli della "criniera di leone" conservano il loro potere urticante anche se sono staccati dal resto del corpo

Medusa morta ferisce 150 bagnanti
Incubo sulla spiaggia per 150 persone di Wallis Sands State Park, nel New Hampshire. I bagnanti hanno riportato diverse ferite a gambe e piedi a causa di una medusa "criniera di leone". L'animale era morto, ma la sua carcassa trasportata dalla marea sul bagnasciuga è già sufficiente a provocare irritazioni: i lunghissimi tentacoli, sebbene inanimati e in qualche caso del tutto staccati dal corpo, conservano infatti il loro potere urticante. Inoltre, come ha spiegato Renee Zooble, biologa marina del New Hampshire Fish and Game Department, "la loro struttura cellulare fa sì che i tentacoli rimangano vivi anche se sono staccati dall'animale".

Le "criniere di leone", che arrivano a pesare circa 18 chili
, sono molto frequenti nel Golfo del Maine, ma raramente si spingono a sud fino alle spiagge del New Hampshire. Spesso sono le stesse correnti marine a staccare i tentacoli dal corpo, trasportandoli fino a riva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog