Cerca

Ganasce per i due bolidi della famiglia reale del Qatar

Le auto (dal valore di 2 milioni di euro) sorprese in divieto a Londra, davanti ai magazzini Harrods, acquistati proprio dalla casata regnante nel paese mediorientale

Ganasce per i due bolidi della famiglia reale del Qatar
La legge è uguale per tutti in Inghilterra. In Qatar l’azzurro è il colore simbolo della famiglia reale. Quindi se un normale vigile urbano a Londra trova due auto dall’azzurro sfavillante in divieto di sosta, sa cosa fare, non esita nemmeno un istante. E così sono state messe le ganasce a una Koenigsegg CCXR da un milione e mezzo di euro (ne esistono solo 6 modelli al mondo) e una Lamborghini Murcielago LP670-4 Superveloce da 400 mila euro. I bolidi erano parcheggiati davanti ai grandi magazzini Harrods, acquistati dalla famiglia reale del Qatar lo scorso aprile per quasi due miliardi di euro dal magnate egiziano Mohamed al Fayed. Cosa volete che sia una multa per queste persone ricchissime: niente di più che una scocciatura. Increduli i passanti, che hanno ripreso la scena con il telefonino. In Inghilterra, non si sgarra: non importa il colore, la legge è uguale per tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    23 Novembre 2010 - 20:08

    pensate un po se il vigile che gli ha fatto la multa si fosse sentito dire"Se la tenga"...mentre arrivava l'elicottero.Pero' il mio Sulky sono riuscito a spostarlo in tempo.

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    31 Luglio 2010 - 07:07

    Attenti inglesi perchè se questi si incazzano comprano l'Inghilterra e mandano i regnanti a dar da mangiare ai cammelli!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • maxdavado

    30 Luglio 2010 - 22:10

    non come in Italia dove le leggi le devono rispettare i poveracci,per tutti gli altri ci sono i condoni,le prescrizioni le leggi ad personam.

    Report

    Rispondi

  • claudioF

    30 Luglio 2010 - 18:06

    ...Almeno in Inghilterra...

    Report

    Rispondi

blog