Cerca

Scontri a Karachi: ucciso un politico durante un funerale in moschea

Il deputato della maggioranza, Raza Haider, è stato assassinato mentre partecipava alle esequie della madre di un amico. Sono 80 i morti

Scontri a Karachi: ucciso un politico durante un funerale in moschea
E' di almeno 80 persone il bilancio dei morti a seguito delle violente proteste che si sono scatenate a Karachi, in Pakistan, dopo l' omicidio di un politico, durante un funerale. Un centinaio di persone risultano invece ferite. A riferirlo è il "Dawn News" che cita alcune fonti della Polizia.

Raza Haider, esponente del partito "Mom"- "Muttahida Qaumi Movement- è stato assassinato a colpi di pistola in una moschea, insieme alla sua guardia del corpo, mentre partecipava alle esequie della madre di un amico. Alcuni testimoni hanno riferito di aver visto 4 uomini armati che aprivano il fuoco contro il deputato dell'Assemblea provinciale del Sindh, fuggendo poco dopo.

L'uccisione di Raza ha scatenato una violenta ondata di proteste. Decine e decine le auto date a fuoco, numerosi i dimostranti che hanno bloccato le strade principali della città. I negozi hanno immediatamente abbassato le saracinesche e le strade si sono svuotate, proprio mentre si cominciavano a sentire gli spari in diversi quartieri.

Gli episodi hanno innescato i timori di ulteriore instabilità in un Paese, già messo in ginocchio dalle inondazioni senza precedenti che hanno ucciso, finora, 1.500 persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog