Cerca

Accusato di molestie sessuali, si dimette l'ad di Hp

Mark Hurd avrebbe violato gli standard di comportamento manageriale nelle relazioni d'affari

Accusato di molestie sessuali, si dimette l'ad di Hp
Accusato di molestie sessuali ai danni di una collaboratrice, si è dimesso l'amministratore delegato di Hewlett-Packard. Mark Hurd ha deciso di lasciare l’incarico al termine di un'inchiesta, nonostante questa avesse riconosciuto che "le regole dell’azienda in materia di molestie sessuali non sono state violate". Tuttavia "non sono stati rispettati gli standard di comportamento nelle relazioni d’affari". Per Hp è un brutto colpo perché è stato proprio Hurd a risollevare le sorti del gigante della Silicon Valley dopo una serie di anni difficili.

Al posto di amministratore delegato ad interim il colosso tecnologico ha nominato il direttore finanziario Cathie Lesjack. Hp ha detto di aver avviato la ricerca di un nuovo ad Lesjak, con 24 anni di esperienza nell’azienda, continuerà a mantenere il suo ruolo di direttore finanziario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudioF

    12 Agosto 2010 - 11:11

    Il tuo racconto fa veramente venire la pelle d'oca, fa capire in che bella società viviamo!

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    09 Agosto 2010 - 10:10

    in Italia il capo del governo in testa ha una cosa sola, il sesso, sesso,sesso,sesso,sesso,sesso, è una ossessione..tutto il resto è noia

    Report

    Rispondi

  • robbyieh

    08 Agosto 2010 - 07:07

    Sul 'Giornale' hanno scritto 'un collaboratore' ... a questo punto sono curioso ...

    Report

    Rispondi

  • idleproc

    07 Agosto 2010 - 19:07

    Un mio amico d'infanzia era stato appena nominato assessore (non dico il partito perchè a sinistra si potrebbero offendere). Alla sera a cena con gli occhi ancora sgranati mi racconta: Ero in stanza e stavo raccappezzandomi con le carte sulla scrivania per prendere possesso dell'ufficio. A un certo punto bussano, era la segretaria del predecessore. Dico, si accomodi e continuo con le carte. Lei, posso chiudere la porta? Io, sì, faccia pure e continuo con le carte. Alzo gli occhi e non la vedo più. Era sotto la scrivania... Censura. Vera, vera, papale papale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog