Cerca

Obama con i musulmani: "Moschea su Ground Zero"

Il presidente americano dà il via libera alla costruzione, ma gli stessi musulmani starebbero pensando di abbandonare il progetto

38
Obama con i musulmani: "Moschea su Ground Zero"
"I musulmani hanno gli stessi diritto a praticare la loro religione di chiunque altro in questo Paese”. Con queste parole Barack Obama appoggia il progetto per la costruzione di un centro culturale islamico e di una moschea sul terreno di Ground Zero a Manhattan. Alla cena dell’Iftar organizzata dalla Casa Bianca, che rompe il digiuno del Ramadam, il presidente americano si schiera a favore dell’edificazione di un luogo di culto islamico sul suolo in cui sorgevano le Torri Gemelle, abbattute l’11 settembre 2001: “Capisco le emozioni che questo progetto solleva, Ground Zero è un posto sacro. Questa è l’America e il nostro impegno per la libertà religiosa deve essere saldo. Il principio secondo cui le persone di tutte le fedi sono benvenute in questo paese, e non saranno  trattate in modo diverso dal governo, è essenziale per ciò che siamo”. Un invito alla tolleranza quello di Obama. “La causa di al Qaeda non è l’Islam, è una volgare distorsione dell’Islam. Al Qaeda ha di fatto ucciso più musulmani che  persone di altre religioni e questa lista include i musulmani innocenti uccisi l’11 settembre”.

Contrario il candidato Repubblicano governatore per lo stato di New York, Rick Lazio, perché “il Presidente continua a non ascoltare i newyorkesi”. A New York, “con oltre cento moschee, non è una questione di religione, ma di sicurezza”.

A togliere le castagne dal fuoco per Obama, però, potrebbero essere gli stessi leader musulmani coinvolti nel progetto. Secondo
il sito del quotidiano israeliano Haaretz, infatti, i proprietari dell'immobile starebbero pensando di rinunciare a costruire la tanto discussa moschea vicino a Ground Zero.
Alla base della decisione la volontà da parte dei mussulmani di non scatenare un'ondata di ostilità religiosa e anche dei problemi finanziari: secondo l'Haaretz, infatti, mancherebbero anche i fondi necessari per l'ambizioso progetto che, secondo le prime stime, costerebbe centinaia di milioni di dollari.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Alex67va

    25 Agosto 2016 - 22:10

    i musulmani hanno solo un diritto: essere bruciati!!

    Report

    Rispondi

  • fcole

    17 Agosto 2010 - 23:11

    Non sarebbe stato affatto corretto impedire la costruzione di una moschea a Ground Zero, gli islamici hanno il diritto cm tutti i cittadini di costruire dove è permesso. Un rifiuto tra l'altro avrebbe rischiato di creare un incidente diplomatico con le autorità islamiche.

    Report

    Rispondi

  • dubimai54

    16 Agosto 2010 - 20:08

    QUANDO TRA 50 SAREMO ESTINTI COME CULTURA E COME IDENTITA' DI RELIGGIOSA I I FUTURI ITALIANI LEGGENDO NEGLI ARCHIVI NAZZIONALI IL PERCHE' CI SIAMO ESTINTI DIRANNO:PERCHE' TROPPO LIBERALI E LAICI!! TUTELIAMO I DIRITTI DEGLI ALTRI DIMENTICANDOCI I NOSTRI!SIAMO LIBERALI,E PER OGNI COSA DIMENTICANDOCI CHE LA COSTITUZIONE SCRITTA 50 ANNI FA'NON AVREBBE PREVISTO CHE NOI ITALIANI AVREMMO ACCETATO EMIGRANTI AFRICANI E NON COMPLETAMENTE DIVERSI DA NOI:LA LORO CULTURA E RELIGIONE MENTRE NOI ACCETTIAMO E LA LORO "DIVERSITA' LA DICHIARIAMO COME UN DIRITTO DELLA COSTITUZIONE DOVE OGNI INDIVIDUO HA IL DIRITTO DI PROFESSARE IL PROPRIO CREDO,LORO NON SOLO NON ACCETTANO NOI,E TANTO MENO LA NOSTRA RELIGIONE E CULTURA NELLA NOSTRA TERRA,MA PRETENDONO CHE COSTRUISCONO LE LORO MOSCHEE IN CONFLITTO TOTALE CON LE NOSTRE CHIESE,CI ODIANO,NON CI SOPPORTANO,E COME INSEGNARE A UN CANE A MIAGOLARE!!!E PURE NOI DIAMO RAGIONE PERCHE' LA NOSTRA COSTITUZIONE LO IMPONE..CI ESTINGUEREMO DANDOCI: BRAVO SEI UN LAICO..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media