Cerca

Elezioni Haiti: il rapper Jean Wyclef è stato escluso. Ed è polemica: "Perchè sono residente negli Usa?"

La star internazionale dell'hip hop non potrà presentarsi alle presidenziali del 28 novembre. La Commissione elettorale non ha dichiarato le motivazioni del no

Elezioni Haiti: il rapper Jean Wyclef è stato escluso. Ed è polemica: "Perchè sono residente negli Usa?"
Se ieri si vociferava una sua esclusione alle elezioni presidenziali di Haiti, oggi la notizia è ufficiale. Il rapper di origine haitiana, Jean Wyclef, non potrà presentare la propria candidatura alle votazioni del 28 novembre. E' questo quanto annunciato nella serata di ieri, in una conferenza stampa a Port-au- Prince, dalla Commissione elettorale provvisoria a nome del portavoce Richard Dumel che ha però preferito non fornire alcuna spiegazione sulle motivazioni che hanno portato alla decisione.

E Wyclef Jean, 40enne popolarissimo tra i giovani haitiani, star internazionale dell'hip hop, membro del gruppo pop "Fugees", ha detto di accettare il verdetto della Commissione, anche se in completo disaccordo, invitando tutti i suoi sostenitori a mantenere la calma. Sono stati già 300 i fan della celebrity che, una volta appresa la notizia, hanno manifestato, senza alcun incidente, davanti alla sede della Commissione, presidiata dalla Polizia e dai caschi blu dell'Onu, schierati per evitare disordini.

"Dobbiamo tutti onorare la memoria di quelli che abbiamo perso, nel terremoto o in altre occasioni, reagendo pacificamente e responsabilmente alla delusione- ha dichiarato Wyclef alla "Bbc"- Voglio assicurare i miei connazionali che continuerò comunque a lavorare per il rinnovamento di Haiti. E, anche se la Commissione ha stabilito che non sono residente ad Haiti, la casa è dove sta il proprio cuore. E il mio cuore è e sempre sarà ad Haiti".

Un’ipotesi plausibile sulle ragioni dell’esclusione l'avrebbe così fornita lo stesso musicista secondo il quale la Commissione si era espressa, già da principio, contraria per via della sua residenza negli Stati Uniti. L'artista ha infatti lasciato Haiti all’età di nove anni. E c'è anche chi non ha risparmiato le critiche al rapper, dopo aver appreso la notizia di una sua eventuale candidatura per il Paese. L'attore americano, Sean Penn, impegnato ad aiutare i terremotati, si è chiesto se avere una celebrità della musica come Presidente avesse potuto realmente salvare Haiti.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudioF

    21 Agosto 2010 - 12:12

    Wycleff Jean non essendo un haitiano di fatto data la sua disconoscienza oggettiva della realtà di Haiti vista la sua permanenza negli States dall'età di nove anni rappresenta uno dei pochi casi in cui chi ha i soldi non riesce nei suoi intenti, A mio avviso hanno fatto bene ad escluderlo.

    Report

    Rispondi

blog