Cerca

Germania: ha un proiettile conficcato nella testa, ma non lo sa. "Ero ubriaco"

Un 35enne polacco soffriva da circa 5 anni di emicrania. La causa: un'estremità di una cartuccia nella nuca, sparata nel Capodanno del 2005

Germania: ha un proiettile conficcato nella testa, ma non lo sa. "Ero ubriaco"
Non si è accorto di nulla per cinque lunghi anni, quasi sei, ma, ormai da parecchio tempo, soffriva di ricorrenti mal di testa. E' questa la ragione che ha spinto un cittadino polacco, residente in Germania, a recarsi da un medico che è subito risalito alla causa del malessere.

Un proiettile calibro 22 si era infatti conficcato nella sua nuca una notte di Capodanno, mentre era completamente ubriaco. Ancora oggi, infatti, l'uomo, di 35 anni, non si ricorda esattamente quale inizio d'anno stava celebrando quando è stato colpito dalla pallottola vagante. Di certo, però, era una festa di Capodanno.

Fortunatamente il proiettile, lungo 5,6mm, non aveva provocato nessun danno, almeno apparente, e il malcapitato si era già dimenticato, il giorno seguente, di essere stato colpito perchè aveva bevuto troppo e non ricordava nulla.
"Ci ha detto che aveva accusato un dolore alla testa, ma non voleva andare dal medico" ha riferito un portavoce della Polizia.

Solo venerdì scorso, il polacco si è deciso a farsi vedere per rimuovere quella che credeva fosse una ciste, ma che, in realtà, era
un' estremità del proiettile, ormai coperta dalla cute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog