Cerca

Da sovrana del mercato al viale del tramonto: Blockbuster in bancarotta

Negli Stati Uniti son stati chiusi più di mille punti vendita. La colpa è della crisi, della pirateria e della rivoluzione tecnologica

Da sovrana del mercato al viale del tramonto: Blockbuster in bancarotta
Blockbuster verso la bancarotta. Dopo un decennio di dominio del noleggio e vendita di dvd, videogiochi e recentemente il blu-ray , la grande catena statunitense di dovrebbe presentare in tribunale a settembre l’istanza di fallimento. La colpa? Certamente la crisi ma non solo. A contribuire è stata anche la pirateria. Due elementi che, insieme, hanno portato il gruppo ad accumulare perdite per oltre 1 miliardo di dollari, e anche debiti per oltre 900 milioni.

Secondo quanto riporta il quotidiano statunitense Los Angeles Times, che cita fonti molto vicine all’operazione, i vertici del gruppo sperano di poter accedere al Chapter 11 ossia la legge statunitense che permette alle imprese in grave dissesto finanziario di effettuare una ristrutturazione. Proprio per questa ragione la settimana scorsa Blockbuster ha incontrato le case cinematografiche più importanti, 20th Century Fox, Paramount, Sony, Universal, Walt Disney e Warner Bros, per pianificare un piano che consenta di salvare una parte dell'attività di noleggio.

Dall’inizio del 2008, la Blockbuster ha dovuto chiudere più di mille negozi negli Stati Uniti, dove al momento ne restano aperti circa 3.500. Un tempo sovrana assoluta del mercato, oggi la Blockbuster è stata sconfitta oltre che dalla crisi economica e dalla pirateria, anche dalla rivoluzione tecnologica, che ha reso la catena di distribuzione un retaggio del passato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco sottopensiero

    30 Agosto 2010 - 10:10

    Non diamo la colpa alla pirateria. Oltreoceano il boom di Netflix è stato palese, ha acquisito quote di mercato erodendo parte di quello che era il monopolio Blockbuster degli anni '90. Banda larga e cambiamento dell'approccio del consumatore hanno fatto il resto. Blockbuster aveva il destino segnato, emblematico che nell'insegna campeggi ancora la stilizzata cassetta vhs. La pirateria ha avuto un suo ruolo ma la responsabilità di scelte gestionale non in linea con il cambiamento tecnologico hanno avuto il ruolo decisivo.

    Report

    Rispondi

  • alexpitz

    30 Agosto 2010 - 09:09

    mah... direi che stai un pò vaneggiando forse nel weekend hai alzato troppo il gomito occhio bello... ti ritirano la patente...

    Report

    Rispondi

  • titaoit

    29 Agosto 2010 - 13:01

    M'immagino se fosse successo in Italia.. Dio! interrogazioni parlamentari scioperi schiamazzi.. perchè l'Italia è si fascista ma alla fine questo è una branca del socialismo.. In Italy siamo ingessati da una mentalità che ne ha distrutto il futuro.. E poi vi siete visti intorno che gabbia di smidollati? La nuova generazione sa fare solo all-inn e sniffare.. mentre gli extracomunitari ne sodomizzano il futuro.. e la nostra classe dirigente utilizza il potere per non essere processata, per comprare appartamenti chi al colosseo chi a montecarlo.. Avete sentito La Russa ministro della repubblichetta d'avanspettacolo? ha detto che lui sapeva tutto della casa a Montecarlo ma nn ha detto nulla.. ovverossia ha ammesso di conoscere un reato.. e chi va a spiegare ai miei conterranei calabresi che l'omertà è..

    Report

    Rispondi

blog