Cerca

Francia, al via la manifestazione contro le espulsioni rom

Più di mille persone sono scese per le strade di Parigi e di altre 130 città francesi per dire "no" alla nuova politica di sicurezza di governo di Sarkozy

Francia, al via la manifestazione contro le espulsioni rom
Sono migliaia le persone che hanno cominiciato a manifestare contro la nuova politica di sicurezza del Governo di Nicolas Sarkozy, in particolare contro le espulsioni di massa dei rom.

Numerosi cortei sono stati programmati per la giornata di oggi in più di 130 città della Francia e davanti alle ambasciate francesi dei diversi Paesi dell'Unione europea, indette da decine di associazioni e organizzazioni per la difesa dei diritti umani con il sostegno dei Sindacati e dei partiti di opposizione.

La "marcia parigina" ha preso il via intorno alle ore 14.30. In testa al corteo hanno sfilato una quarantina di romeni, il cui campo è stato smantellato il 12 agosto scorso, a Choisy-le-Roi, alla periferia di Parigi, tutti riuniti dietro uno striscione con la scritta "No alla politica disumana di Sarkozy".

Il Presidente francese Sarkozy aveva annunciato a fine luglio un inasprimento della sua politica di sicurezza, ma decidendo di smantellare i campi illegali rom e annunciando l’intenzione di togliere la cittadinanza ai neofrancesi di origine straniera macchiati di reato ha suscitato la completa indignazione dell’opposizione.

Dal mese di luglio sono stati circa 1.000 i Rom romeni e bulgari rimpatriati e un centinaio i campi illegali smantellati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Al-dente

    06 Settembre 2010 - 12:12

    Gli idioti, i bastian contrari e i traditori non mancano mai in nessuna nazione. E' ovvio che la Francia abbia la sua brava percentuale di gente del genere. Sarebbe il caso che inizino a liberarsi anche di loro regalandoli alla Romania che amano tanto.

    Report

    Rispondi

  • wwalterand2003

    05 Settembre 2010 - 08:08

    Che la Francia smantelli tutti i campi rom illegali stà bene e mi trova pienamente d'accordo, se sono illegali restano illegali ed è giusto mandarli via la mia paura è che poi vengono tutti in Italia con il benestare del VATICANO, sono illegali, spero che MARONI ministro dell'interno adotti simili misure se non più dure, non vogliono integrarsi in nessuno stao, solo delinquere, vivere ai margini delle società.VIA TUTTI se non si adeguano VIA TUTTI .WALTER

    Report

    Rispondi

  • Marcoenrico

    05 Settembre 2010 - 08:08

    ... ci sarà la manifestazione dei ladri di auto che protesteranno contro gli antifurti di nuova generazione che limitano il loro lavoro. Saranno accompagnati dagli ultra-sinistri che inneggeranno cartelli con la scritta: "la democrazia è in pericolo", "no allo stato di polizia" come abbiamo visto ieri. Che vergogna.

    Report

    Rispondi

  • pippo65

    04 Settembre 2010 - 23:11

    Non li hanno mica rinchiusi in un campo di concentramento, li hanno solo rimandati a casa loro, la bella Romania. E mi sà tanto che neanche lì sono tanto contenti di vederseli arrivare!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog