Cerca

Tokyo, bolletta salata da 5,1milioni di yen

È successo in una scuola: il professore voleva abbassare la temperatura dell'acqua della piscina. Poi si è dimenticato di controllare

Tokyo, bolletta salata da 5,1milioni di yen
Una bolletta dell’acqua molto salata: quasi 50mila euro, esattamente 5,1milioni di yen. E tutto per una piccola svista di un’insegnante che ha dimenticato il rubinetto della piscina aperto alla potenza massima per un mese intero. In totale sono stati sprecati 6.600 metri cubi d’acqua. E dire che questa sarebbe bastata a soddisfare una famiglie di quattro persone in un arco di 20 anni.

Secondo la ricostruzione di quanto accaduto, lo scorso 20 luglio un professore di educazione fisica ha aperto il rubinetto della piscina scolastica per abbassare la temperatura dell’acqua e contrastare così la crescita di alghe sul fondale. Questo su consiglio di un medico. Peccato però che poi si sia dimenticato di controllare. Così, mentre i numerini del contatore continuavano a salire, la piscina è stata inondata con un getto al minuto costante di 130 litri d’acqua.

Ora per l’uomo, di 47 anni, ci sarà un provvedimento disciplinare pesantissimo. A dare la notizia è stato il consiglio per l'Istruzione del governo metropolitano di Tokyo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Pratogrande

    10 Settembre 2010 - 16:04

    Milioni e non miglioni. Scusate l'orrore ortografico.

    Report

    Rispondi

  • Pratogrande

    10 Settembre 2010 - 12:12

    5,1 miglioni di yen sono circa 48000,00 €, se il consumo è stato di 6600 mC risulta che il costo al mC è di 7,27 €, un po' troppo mi sembra Io, al mio paese, la pago meno di un euro al mC . Mi chiedo: se la gestione dell'acqua a Tokio è pubblica o privatizzata, se è pubblica c'è qualcosa che non va, se è privatizzata mi fa pensare a quello che diventerà la bolletta dell'acqua in Italia se l'acqua fosse privatizzata. Che Dio ce ne scampi

    Report

    Rispondi

blog