Cerca

Svezia, in piazza contro l'estrema destra

Ieri a Stoccolma e a Goteborg ci sono state manifestazioni contro il razzismo e contro i democratici svedesi che domenica hanno ottenuto il 5,7% e 20 deputati in parlamento

Svezia, in piazza contro l'estrema destra
L’estrema destra svedese non è ancora entrata in Parlamento che in migliaia scendono in piazza per protestare.
Ieri, circa 6.000 persone, secondo la polizia si sono ritrovati a Stoccolma con bandiere e cartelli. I manifestati sono arrivati uno a uno durante la giornata fino a riempire un intero quartiere verso sera. Slogan della manifestazione ‘no ai razzisti’ e ‘siamo per la diversità’. Un’altra manifestazione di protesta si è svolta Goteborg, nel sud-ovest del Paese. Entrambe sono state organizzate grazie al passaparola sui social network.

Nell’elezioni svedesi di domenica, l’estrema destra dei Democratici svedesi, guidati da Jimmie Akesson, hanno ricevuto il 5,7% dei voti, garantendo l’ingresso in Parlamento a 20 deputati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • europalibera

    22 Settembre 2010 - 02:02

    Quando incomincia a manifestarsi una reazione a catena di antipatia o di rivalsa contro gli invasori, che a prima vista potrebbe sembrare razziasta, ma non lo è, bisogna chiedersi il perchè. Perchè l'Europa inizia a porsi domande sul futuro della sua esistenza? Probabilmente molti hanno capito che certi politici miopi e certi ecclesiatici altrettanto miopi si stanno dimostrando e comportando contro l'interesse dei propri cittadini e dei propri credenti. Ora la sinistra europea - ma anche certi politici europei insulsi, gridano allo scandalo. E' un bene che la rotta si sia invertita! Chissà se saremo ancora in tempo a salvare il salvabile. La sinistra idiota ci porterà altrimenti alla sicura catastrofe.

    Report

    Rispondi

  • patti giuseppe

    21 Settembre 2010 - 16:04

    Alla faccia della Democrazia, e danno dei razzisti pure agli altri!!! Incredibile, e siamo in Svezia signori no nelCongo (senza offesa )

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    21 Settembre 2010 - 13:01

    se si contesta il voto degli elettori ..... a votare che ci andate a fare?

    Report

    Rispondi

  • Boromir80

    21 Settembre 2010 - 12:12

    I soliti intolleranti antidemocratici, prima si demonizza un partito (etichettandolo come razzista ed estremista), poi si pretende di tener fuori dal parlamento i loro candidati, democraticamente e regolarmente eletti...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog