Cerca

Fumata grigia per i gay dichiarati nell'esercito USA

Bocciata dal Senato l'approvazione immediata del Defense Authorization Act. Rimane in vigore la norma don't ask don't tell

Fumata grigia per i gay dichiarati nell'esercito USA
Barack Obama deve tirare il freno sulla sua proposta di abrogare la norma che vieta ai gay dichiarati di arruolarsi nelle forze armate.
Il provvedimento, infatti, non è passato al Senato in quanto i Repubblicani sono riusciti a inserire un emendamento che prevede la discussione della legge in Parlamento prima del voto.

Decisivi nell'approvazione dell'emendamento i repubblicani e due senatori indipendenti: in questo modo i democratici non hanno raggiunto i 60 voti richiesti per l'approvazione immediata, fermandosi a quota 56 (43 i no). Di conseguenza il
Defense Authorization Act, che aveva già incassato il via libera dalla Camera statunitense, verrà ripreso in mano nei prossimi mesi.
Incassata la fumata nera sull'approvazione, la Casa Bianca ha manifestato la sua delusione, ma ha confermato l'intenzione di ottenere un esito positivo entro la fine dell'anno.

Attualmente la legge americana prevede che
i gay e le lesbiche possano servire l’esercito a patto di nascondere il loro orientamento sessuale, seguendo in pratica quella legge che è stata rinominata "don't ask don't tell" (non chiedere non dire). La nuova norma avrebbe in pratica permesso loro di arruolarsi anche quando dichiarati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    23 Settembre 2010 - 15:03

    A un soldato non gli si domanda mai se difronte a un nemico si tira giù i pantaloni oppure reagisce di dovere come combattente ? - Non dimenticherò mai un soldato che sembrava una mezza femminuccia reagire al fuoco degli americani che sbarcavano in Sicilia con fermezza e grande coraggio che molti etero se la davano a gambe levate. - Il sesso è per tutti un fatto personale e basta. Non è giusto esternarlo come se fosse una medaglia di onorificenza sia per gli etero che per gli omo. Nella mia vita,non mi sono mai vantato di essere un uomo vero anche perchè,non ce n'era bisogno;erano fatti miei e basta e così dovrebbe essere anche per coloro che sono gay. Mi domando, per quelli che lo dichiarano: a che pro vantano di essere gay? - che gli danno una medaglia d'attaccarsi al sedere ? - Perchè l'On.le Vendola lo dichiara ? che per caso vuole anche i loro voti ? Alle persone interessa soltanto se sei onesto e come ti comporti il resto non gli interessa.

    Report

    Rispondi

blog