Cerca

Beve mezzo litro di vodka, poco dopo muore

Richard Davies, di 29 anni, era anche sotto l'effetto di droga

Beve mezzo litro di vodka, poco dopo muore
Era sotto l’effetto della droga e ha deciso di bere mezzo litro di vodka, nonostante gli amici gli abbiano più volte detto di non fare quel gesto e abbiano tentato, invano, di togliergli la bottiglia dalle mani. Il tutto è durato pochi secondi: quattro per l’esattezza.

Poi Richard Davies, di 29 anni originario di Thornaby in Gran Bretagna e di professione elettricista, è stato portato a casa da un amico. Ma anziché attenderlo le braccia di Morfeo, il ragazzo è entrato in coma ed è morto poche ore dopo. Il motivo? L’eccessiva quantità di alcol ingerita in così poco tempo. Il tutto unito al consumo di mefedrone, la droga conosciuta anche col nome di “meow meow”.

Dalle indagini dei medici è emerso che il ragazzo aveva in corpo un quantitativo di alcol che superava di 5 volte il limite consentito. Il suo migliore amico, Cristopher Crooks, ha raccontato di aver cercato di salvargli la vita: “Ho tentato di togliergli il bicchiere dalle mani, ma mi ha allontanato con violenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    30 Settembre 2010 - 22:10

    Non lo sapeva che fa male? GFP

    Report

    Rispondi

blog