Cerca

Olanda, il nuovo governo vieterà il burqa

Il partito xenofobo darà appoggio esterno alla coalizione in cambio della messa al bando del velo islamico

Olanda, il nuovo governo vieterà il burqa
Il partito di Geert Wilders ha accettato di dare il suo appoggio alla nuova coalizione di governo in Olanda, consentendole di governare anche senza la maggioranza. In cambio ha ottenuto, per le donne islamiche, il divieto assoluto del burqa. L'accordo siglato tra il Partito della Libertà e le due formazioni politiche che costituiranno il governo (i liberal-conservatori del Vvd e i criastiano-democratici del Cda), secondo quanto si è appreso, prevede anche una significativa riduzione del tasso d'immigrazione nel Paese. Nello specifico, sarà introdotta la concessione 'condizionata' del passaporto ai nuovi cittadini olandesi: il documento potrà essere ritirato in caso di crimini commessi entro i primi cinque anni dal rilascio. Il governo di Mark Rutte ridurrà quindi del 50% l'immigrazione proveniente da paesi non occidentali e il 25% l'afflusso di richiedenti asilo.

Tra le concessioni ottenute da Wilders anche ll'istituzione di un corpo di polizia interamente dedicato al benessere degli animali, l'elevazione della velocità massima in autostrada a 130 chilometri orari e l'abolizione del divieto di fumare nei piccoli caffè.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tizziocaio

    03 Ottobre 2010 - 04:04

    In europa con l'unione continuano a dettare legge le minoranze dando i peggiori titoli a chi non la pensa come loro, dopo la rovina che a portato l'europa nell'indecenza piu' assoluta continuano ad offendere e la maggioranza non riesce a raddrizzare questo falso buonismo privo di qualsiasi reale verita'. misteri che sembravano solo italiani ma anche le nazioni europee non sono da meno.

    Report

    Rispondi

  • giornali

    02 Ottobre 2010 - 18:06

    Non capisco perché un partito che si appella al semplice buon senso in materia di immigrazione debbe per forza essere definito xenofobo. L'Olanda è uno dei paesi più accoglienti che io conosca. Sarebbe più onesto ammettere che anche là la misura è colma.

    Report

    Rispondi

  • max 58

    01 Ottobre 2010 - 10:10

    L'Olanda si prepara a ridurre l'immigrazione sul serio. Le proposte che presto diventeranno Legge, divieto del burqa,la concessione condizionata del passaporto con il ritiro in caso di crimini, il 50% di riduzione dell'immigrazione da paesi non occidentali e il 25% dei richiedenti asilo, sarà solo il primo passo per renderla prossimamente ancora più restrittiva. Altro che xenofobia, questa difesa del territorio. I benpensanti da salotto nostrani, i sinistroidi e il Vaticano cosa diranno adesso, che l'Olanda è nazista e xenofoba? Questo è il risultato di un paese che era considerato il più aperto alle differenze culturali dell’immigrazione. Oggi deve correre ai ripari se non vuole sparire come Olanda degli olandesi. L’ apertura a tutte le differenze, a prodotto molti problemi in Olanda. Questo sta avvenendo anche in Italia, basta andare per strada, sembrano più gli immigrati comunitari e extracomunitari che gli italiani.

    Report

    Rispondi

  • pablolife

    01 Ottobre 2010 - 09:09

    4 commenti, risultato 4 idiozie di gente che continua a scrivere a vanvera. Fate uno sforzo, siete o non siete del partito del LOVE?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog