Cerca

Lotta al terrore, Eni pronta a ritirarsi dall'Iran

Oltre alla compagnia petrolifera italiana anche Shell, Statoil e Total lascerebbero il Paese

Lotta al terrore, Eni pronta a ritirarsi dall'Iran
Quattro compagnie petrolifere del calibro di Eni, Shell, Statoil e Total si sarebbero impegnate a ritirarsi dall'Iran per aiutare il mondo occidentale nella lotta al terrorismo.
Lo ha annunciato oggi il dipartimento di Stato americano, che ha salutato "una sconfitta importante" per Teheran.
Se così sarà, si tratterebbe di una delle più clamorose vittorie dell'amministrazione Obama.

L'annuncio è stato dato dal segretario di Stato aggiunto James Steinberg: "Ho il piacere di annunciare che abbiamo ricevuto l’impegno di quattro imprese energetiche internazionali che metteranno fine ai loro investimenti e si rifiuteranno di sviluppare nuove attività nel settore dell’energia in Iran", ha detto Steinberg. Il responsabile Usa ha precisato che grazie a questo impegno, i quattro giganti petroliferi sono a riparo dalle sanzioni americane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    30 Settembre 2010 - 22:10

    ma al loro posto arrivera' la Cina GFP

    Report

    Rispondi

blog