Cerca

Negli Stati Uniti è legale portarsi la pistola al bar

Già 22 Stati hanno autorizzato il porto d'armi nei locali. In Texas si valuta una norma simile nelle scuole

Negli Stati Uniti è legale portarsi la pistola al bar
Sembrava una scena da film western, roba da Saloon ai tempi dell'espansione verso ovest tra il XVIII e il XIX Secolo.
Invece il fatto di avere un'arma da fuoco nei locali che servono alcoolici o nei ristoranti sta diventando un'incredibile realtà negli USA. Come fa notare il New York Times, infatti, sono sempre più numerosi gli Stati americani che consentono l’ingresso di persone armate in bar e ristoranti che servono alcol: in questa lista sono già annoverati 22 dei 50 Stati, tra cui anche il Tennessee, l'Arizona, la Georgia e la Virginia, gli ultimi ad aver deliberato in materia.

Giudici d'accordo - Questo nuovo capitolo tra gli americani e la loro tolleranza per le bocche di fuoco è tra l'altro giustificata dai Giudici della Corte Suprema, che ha riconosciuto in due sentenze di Washington e Chicago il diritto dell’individuo - senza necessità di fare riferimento a una forza che osserva norme e regole stabilite e precise - di possedere un’arma carica per l’autodifesa, evidentemente senza un esplicito distinguo di luoghi o situazioni.

Rischio spirale - Oltre a creare dei precedenti per le oltre 250 cause avviate per contestare le norme attuali sul porto d'armi, le due sentenze della Corte Suprema rischiano di spingere altri governatori a proporre nuove norme per lo meno discutibili.
Sembra infatti che in Texas, il governatore repubblicano Rick Perry, sia in procinto di legalizzare il porto d’armi nei campus universitari. Facendo riferimento a una sparatoria avvenuta la scorsa settimana alla University of Texas di Austin, il politico ha difeso la sua idea argomentando che, se armati, i presenti avrebbero potuto fermare l’aggressore aprendo il fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    07 Ottobre 2010 - 18:06

    CHE NON PORTANDOLA A DOVERE COMMETTONO TUTTI I GIORNI MIRIADI DI OMICIDI Un auto portata male è di gran lunga più pericolosa di una pistola perchè,con la medesima si sono commesse delle stragi,invece una pistola che fa meno danno,no. Poter avere una pistola in casa per legittima difesa è proibito a un onesto cittadino. Per poterla acquistare,la burocreazia legale ti crea enormi impedimenti. Se la vendita fosse libera obbligandone soltanto la denuncia ai rispettivi Commissariatin della Polizia di Stato,avremmo una enorme fonte di guadagno perf le industrie che le costruiscono facendo lavorare molte persone. I politici sono contrari per il sol fatto che loro vann in giro scortati. Poi,se uno sbaglia paga. Se si fanno bene i conti, di morti ne fanno molto di più i patentati asociali mentalmente.

    Report

    Rispondi

  • ovidioeduardomonaco

    04 Ottobre 2010 - 19:07

    Anche noi siamo una democrazia ???? da noi le armi le possono portare solo chi è intenzionato a delinquere!!!! e non sia mai che si esercita il diritto all'autodifesa, allora cominciano i dolori.......................-. Io qualche pensierino autocritico lo farei !!!!! sempre che i ns. innumerevoli saccentoni lo consentono???????????? grazie Ovidio

    Report

    Rispondi

blog