Cerca

Cecenia, attacco al Parlamento

Un kamikaze si è fatto esplodere uccidendo due persone. Fermati tutti i ribelli

Cecenia, attacco al Parlamento

Parlamento sotto attacco in Cecenia. Prima un kamikaze si è fatto esplodere uccidendo due persone, poi, secondo alcune fonti, diversi ostaggi sono finiti nelle mani dei ribelli che si sarebbero impossessati del palazzo. Poco dopo è stata la diffusa la notizia di un secondo attacco alla sede del ministero dell'Agricoltura a Grozny. Nel totale le vittime sarebbero quattro, tre guardie di sicurezza e un civile. Tredici i feriti.

La situzione al momento è ancora molto confusa ma, secondo l'agenzia Interfax, truppe speciali avrebbero già fatto irruzione in Parlamento uccidendo tutti i militanti, quattro o cinque.

Sfida alla Russia - Quella di oggi è la sfida più eclatante al presidente ceceno Ramzan Kadyrov e, indirettamente, al potere centrale moscovita, dopo l'attacco lanciato lo scorso agosto da un gruppo di ribelli islamici al villaggio dello stesso Kadyrov. Il giovane leader ceceno controlla con pugno di ferro la repubblica caucasica rispettando il patto stretto con Vladimir Putin. L’ex presidente e oggi premier russo gli lascia totale libertà nella gestione locale in cambio della rinuncia alle aspirazioni indipendentiste della Cecenia. Non a caso Kadyrov oggi ha parlato subito con Putin, discutendo - riferiscono le agenzie russe - di aiuti per le vittime dell’attentato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chaim

    19 Ottobre 2010 - 17:05

    Sempre gli islamici, sempre sempre sempre loro...

    Report

    Rispondi

  • Fairchild

    19 Ottobre 2010 - 12:12

    Sono ribelli tanto quanto la Russia è una forza occupante.

    Report

    Rispondi

blog