Cerca

Obama a Lisbona: "Nuova alleanza internazionale"

Vertice Nato bollente: sul tavolo numerose questioni, mentre il Presidente Usa apre alla Russia

Obama a Lisbona: "Nuova alleanza internazionale"
Viaggio in Europa per il presidente Usa Barack Obama. L'appuntamento principale è a Lisbona, dove si terrà il vertice Nato. Nella capitale portoghese, il leader Usa incontrerà diversi "colleghi" internazionali, tra cui il presidente afghano, Hamid Karzai. Durante i lavori del vertice internazionale è previsto anche un incontro tra il presidente russo Dmitry Medvedev e quello georgiano Mikheil Saakashvili: il primo è chiamato anche a valutare l'eventualità di un coinvolgimento di Mosca nella realizzazione e gestione dello scudo missilistico da piazzare in Europa.
E proprio da ciò nasce l'intervento di Obama: secondo fonti americane, infatti, il Presidente chiederà alla Russia di diventare partner della Nato, oltre a esporre un nuovo concetto strategico, la difesa antimissile e la transizione in Afghanistan. Potrebbe, inoltre, essere trattato il nodo cinese, dato che la Russia ha intenzione di disertare la cerimonia di consegna del Premio Nobel per la Pace al dissidente di Pechino Liu Xiaobo.

Obama ha inoltre già chiesto all'Europa di unirsi agli Usa per combattere contro la minaccia del cyber-terrore: "Non c'è legame storico più stretto di quello che condividiamo con i nostri alleati europei", ha detto il Presidente americano.

Scudo antimissile - "Il progetto di scudo antimissile della Nato sarà approvato con il consenso di tutti i 28 alleati, compresa la Turchia": lo ha lasciato intendere il portavoce dell’Alleanza atlantica, James Appathurai.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ercole.bravi

    19 Novembre 2010 - 15:03

    da speranza per l'umanità, a spericolato affarista in giro per il mondo. Barak(ka) obama, ormai gira con il piattino in mano, dai potenti (quelli veri) della terra...leggasi cina e india, ad elemosinare soldi ed investimenti (con preghiere accorate per evitare speculazioni sulla moribonda economia americana) e poi sbarca come primo uomo sulla luna in europa e proclama una lista di c......te di livello superiore al livello di guardia. Quando arriverà il momento nel quale si scoprirà che il tanto idolatrato (fosse stato bianco avrebbe avuto questo ipocrita appeal mondiale?) presidente degli stati uniti alla fine è solo un burattino in mano di potentissimi affaristi (come tutti i predecessori suoi) allora si schiarirà il concetto di grande primo grande presidente nero.....

    Report

    Rispondi

  • Marcoenrico

    19 Novembre 2010 - 11:11

    Però una cosa interessante l'ha detta (chissà chi l'avrà consigliata, in quanto le sue deboli meningi non possono averla partorita): la Russia partner della NATO. Bene. Io sarei per un passo ulteriore: Russia nella Nato e USA fuori sino a quando comanda uno sconclusonato come il nostro cioccolatino.

    Report

    Rispondi

blog