Cerca

Tensione in Corea. Braccio di ferro tra Usa e Cina

Pyongyang: "Mar Giallo polveriera per colpa degli americani". Seul e Washington autorizzano esercitazioni

Tensione in Corea. Braccio di ferro tra Usa e Cina
Prosegue la strategia della tensione tra Corea del Nord e Corea del Sud dopo l'attacco di Pyongyang all'isola sudcoreana di Yeonpyeong. Mentre rimane fermo a 4 il bilancio delle vittime dello scontro di martedì (due militari e due civili sudcoreani), il governo nordcoreano getta benzina sul fuoco e coinvolge gli Stati Uniti, alleati di Seul: "Il Mare Occidentale (Mar Giallo, ndr) è diventato una polveriera dove persiste il rischio di confronti e scontri tra il Nord ed il Sud solo perché gli Usa hanno unilateralmente tracciato una linea illegale di demarcazione tra i due paesi", ha detto un alto responsabile militare nordcoreano riferendosi alla fine della Guerra di Corea (1950-1953). "Per questo gli Stati Uniti non possono sfuggire alla loro responsabilità nel recente scambio di colpi".

Intento Seul minaccia. Le esercitazioni militari congiunte tra Corea del Sud e Usa, manderanno un "chiaro messaggio" a Pyongyang. E' quanto ha reso noto il ministero degli Esteri sudcoreano. "Nei colloqui telefonici con il segretario di Stato Hillary Clinton, abbiamo concordato che l'esercitazione sarà in grado di mandare un chiaro messaggio al Nord in relazione ai recenti episodi". Come anticipato dallo stesso presidente americano Barack Obama, le esercitazioni congiunte dovrebbe iniziare domenica.

Preoccupazione tra i soggetti internazionali. I ministri degli Esteri di Stati Uniti e Giappone incontreranno quello della  Corea del Sud a dicembre a Washington. Il ministro della difesa sudcoreano, intanto, ha rassegnato le dimissioni.
La Cina si è detta assolutamente "contraria ad ogni provocazione", lanciando un chiaro monito a Seul e Washington.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anthom

    28 Novembre 2010 - 13:01

    ma sì iniziamo a sparare sui cinesi che stanno cercando di impossesarsi del mondo intero, sono puzzoni...arroganti....razzisti ed i nostri politici corrotti permettono a loro di fare ciò che vogliono. Vogliono la guerra??? e guerra SIAAAA

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    25 Novembre 2010 - 18:06

    Una bella guerra mondiale e tutto ritornera' a posto piu' bello e meglio di prima. Non piu' problemi per la fame nel mondo, non piu' televisione, non piu' politici, non piu' padroni e oro, denari e petrolio. Solo , per chi restera' un enorme agriturismo, dove tutti coltiveremo le terre di nessuno e saremo (perche' io ci sara' , non so voi) senza pensieri. Magari ogni tanto perderemo un pezzetto di naso o un dito. Ma saremo finalmente tutti uguali, monchi, malati ma uguali. Io andro' ad abitare al Quirinale che , ci giurerei, sara' il nuovo re di cio' che rimane di Arcore. E poi spero che le atomiche facciano sopravvivere solo le belle donne allegre.

    Report

    Rispondi

  • rasellaguido

    25 Novembre 2010 - 03:03

    In epoca di "Estinzione Totale del Genere Umano" anche il fai da te trova posto !

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    24 Novembre 2010 - 23:11

    ...tempo che la Corea del Nord cerca lo scontro....se non viene fermata prima,vincerà la scommessa.Tutti e da sempre nella storia,gli stati dittatoriali in momenti di grosse crisi interne,per sviare l'opinione pubblica fanno leva sull'iper nazionalismo,sulla religione,sul sentimento popolare,con lintento di rimanere saldi al comando.E'un fatto però,che ad ogni presidente democratico in carica negli States,si arrivi ai ferri corti con qualche demone dittatore.Comunque sia,Obama non avrà altra scelta che avere polso duro.Se non dovesse essere così,costi quel che costi,si farà prendere sottogamba e tutti noi occidentali,ne pagheremmo il conto.Speriamo che la Cina,unica amica della Corea del Nord che effettivamente conta,si adoperi per calmierare i bollenti spiriti di quella nazione arretrata del Pacifico.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog