Cerca

Obama: "Congelare stipendi pubblici per ridurre deficit"

Proposta shock del Presidente Usa: "In due anni risparmio di circa due miliardi"

Obama: "Congelare stipendi pubblici per ridurre deficit"
Il presidente Usa Barack Obama ha avanzato una proposta shock: congelare gli stipendi pubblici per ridurre il deficit pubblico americano. Lo ha reso noto la Casa Bianca in un comunicato ufficiale. Secondo il Presidente il risparmio, bloccando per due anni gli stipendi, ammonterebbe a circa due miliardi di dollari. Le misure sarebbero applicate a tutti i dipendenti, compresi a quelli del Dipartimento della Difesa, mentre escluderebbe il personale militare. "Tale misura - spiega ancora la Casa Bianca - non ha un intento punitivo nei confronti del lavoratori federali ma rappresenta la prima mossa di diverse azioni che saranno prese nelle prossime manovre di finanza pubblica per mettere al ripari i conti pubblici. A tutti chiederemo dei sacrifici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raffy87

    30 Novembre 2010 - 13:01

    anzicchè copiare noi le mosse del governo americano, loro copiano noi? Brunetta fatti pagare i diritti d'autore!

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    30 Novembre 2010 - 13:01

    E' una pazzia socialistoide quella che Obama vuole applicare negli USA. I dipendenti pubblici americani non glie la perdoneranno mai. Non bisogna ragionare come se gli USA fossero l'Italia, dove tale sistema è ormai diventato endemico. Negli USA vige il libero mercato e il merito, sia nelle attività private che in quelle pubbliche, non gli si dà un lavoro tanto per darglielo, come da noi, o sono redditivi o vengono licenziati senza troppi problemi mentre da noi si attuerebbero le barricate e la rivoluzione d'ottobre. Bloccare gli stipendi significa far cessare l'idea stessa di merito che dirige il pensiero americano in tutte le sue attività economiche e che fa parte della cultura americana dell'individuo che si fa da sè. E' un sistema di livellamento socialistoide teso a far diventare gli individui dei numeri. Una cosa del genere gli americani non l'accetteranno mai, sarebbe la fine della loro cultura e del loro pensiero. Obama si sta cercando altre rogne così come i Democratici.

    Report

    Rispondi

  • giuseppe57

    30 Novembre 2010 - 12:12

    Brunetta & Co. fanno le chiacchiere, Obama fa i fatti. La differenza è tutta lì. Si parla tanto di federalismo, da una vita, di ridurre le tasse, di semplificare la pubblica amministrazione, di ridurre sprechi e privilegi e invece: 100 miliardi al Sud, le province ed i parlamentari sono sempre gli stessi, i ministri e i vice ministri con le auto blu aumentano. Che schifo.

    Report

    Rispondi

  • ubik

    30 Novembre 2010 - 11:11

    Il copyright non è di brunetta è di berlusconi, infatti tutti i dipendenti pubblici che si assumono da 15 anni a questa parte, sono nella migliore delle ipotesi, dei finiani... :)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog