Cerca

Herat, attacco ad ambulanza italiana

Afghanistan, ordigno contro convoglio di tre mezzi: nessun ferito. L'esplosione a 3 km da Herat

Herat, attacco ad ambulanza italiana
Nuovo attentato ai militari italiani in Afghanistan. Un ordigno è esploso nelle vicinanze di Herat al passaggio di una pattuglia del Prt, il team di ricostruzione provinciale: nessun ferito tra i militari. L'attacco è avvenuto poco dopo le 15 ora locale, a circa 3 chilometri da Camp Arena, il quartier generale italiano. L'esplosione sarebbe stata provocata da un Ied, un ordigno improvvisato.
Nel convoglio di tre mezzi c'era anche un Vtlm Lince in versione ambulanza. Il Prt è la struttura del contingente che si occupa della cooperazione civile-militare e dei progetti di ricostruzione in favore della popolazione afgana.

L'attacco arriva a pochi giorni dalla morte del caporal maggiore degli alpini Matteo Miotto, ucciso da un cecchino nel Gulistan.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • deer

    04 Gennaio 2011 - 17:05

    La guerra partigianaè imbattibile; per mille e uno motivi. Due sono le cose: a) ci decidiamo a praticarla anche noi b) ci prepariamo ad aspettare i prossimi morti fino al 2014. Quanti saranno? A chi toccherà? Noi abbiamo i mezzi e gli uomini adatti per ribattere colpo su colpo, anzi, per prevenire e ridurre al silenzio. Se non siamo pronti per questo, se ci sentiamo troppo democratici, smettiamo e torniamo a casa.

    Report

    Rispondi

blog