Cerca

Gas, Russia minaccia lo stop

A rischio forniture in Europa

Gas, Russia minaccia lo stop
Potrebbero essere interrotte le forniture di gas dalla Russia verso l'Europa: la comunicazione arriva direttamente dal vice premier russo Viktor Zubkov, che è anche presidente di Gazprom: "l'attuale posizione della parte ucraina potrebbe avere conseguenze sul transito di gas nel suo territorio e interrompere la stabilità delle forniture di gas all'Europa", ha avvertito Zubkov  la leadership della Ue e i premier degli Stati membri della Ue.
Come noto, Mosca ha minacciato di interrompere le forniture di gas a Kiev dal primo gennaio 2009 se entro fine anno non salderà il suo debito di tre miliardi di dollari con Gazprom. Pur rimarcando l'impegno di Gazprom nelle forniture all'Europa, visto il contratto a lungo termine sul transito del gas attraverso il territorio ucraino che non ha alcun legame con le forniture ai consumatori ucraini, il vice premier ha sottolineato tuttavia il rischio che Kiev prelevi gas destinato all'Europa, come già successo in passato.
Dal canto suo il ministro russo dell'energia Seghei Shmatko ha sollecitato l'Europa perchè inviti l'Ucraina a rispettare i suoi impegni sul transito del gas: "A mio avviso, i Paesi europei hanno la possibilità di organizzare le consultazioni necessarie e di invitare l'Ucraina a rispettare senza condizioni i suoi impegni riguardanti il transito. Secondo me, se tali Paesi avessero dato prova in una certa epoca di fermezze di principi e di interessi, tutti i problemi apparterrebbero al passato". Il ministro ha ribadito anche che se Kiev non rimborserà il suo debito per le forniture di gas la Russia non potrà continuare a erogare il metano all'Ucraina a partire dal prossimo primo gennaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog