Cerca

Somalia, i pirati catturano petroliera italiana

Assalto mentre l'imbarcazione era nell'Oceano Indiano. Non ci sarebbero feriti. Spedita una fregata in soccorso

Somalia, i pirati catturano petroliera italiana
Mercoledì mattina la Savina Caylyn, petroliera italiana di circa 266 metri di proprietà degli armatori napoletani D’Amato, è stata attaccata e catturata dai pirati mentre navigava nell'Oceano Indiano, in acque somale. Sul posto, secondo quanto si è appreso, si sta dirigendo la fregata Zeffiro della Marina militare italiana. Durante l'attacco sarebbero stati esplosi vari colpi di arma da fuoco. Secondo quanto trapelato, non ci sarebbero feriti.

INCURSIONE
- La Savina Caylyn ha subito l'attacco alle 6,57 italiane. L'azione è stata compiuta da un barchino che aveva più o meno cinque pirati a bordo, armati di mitra e lanciarazzi Rpg. Pare che l'imbarcazione italian si ancora in mano ai pirati. Ad ogni modo, la fregata Zefiro, di stanza nell'oceano Indiano per la missione antipirateria Atalanta dell'Unione europea, si sta dirigendo in soccorso del mercantile. Le due navi si trovano a 800 chilometri di distanza, e la Zefiro dovrebbe arrivare nel luogo dell'assalto tra due giorni circa. 

SALITI A BORDO - "Stiamo monitorando la posizione e la rotta della nave che ha ridotto la velocità", ha riferito il capitano di fregata Cosimo Nicastro, del comando generale della Guardia Costiera. "Questo ci fa pensare che i pirati siano saliti a bordo".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlomagno

    08 Febbraio 2011 - 16:04

    Nella nave non avevano neanche un randello per difendersi? Italiani bona gente ah ah . Il colmo è che quelli che vogliono i fiori sui nstri cannoni contro gli eserciti delle bande afgane ora esigono che i mercantili sparino! Spengler parlò di tramonto dell'Occidente. Ci siamo. Mettiamo in galera i genitori che lasciano il bimbo inell'auto e...-- facciamo il lutto nazionale per i poveri rom che lasciano soli i figli , Ah dimenticavo andavano a LAVORARE.

    Report

    Rispondi

  • libero42

    08 Febbraio 2011 - 15:03

    Cosa dice il Ministro della Difesa, sompre prodigo di interventi in argomenti che esulano dal suo incarico, o forse la Marina non è di sua competenza? Le navi spedite a protezione delle rotte dove stanno? Come mai hanno bisogno di 2 giorni per raggiungere il luogo delle operazioni o forse sono ferme in qualche Emirato a proteggere i turisti dai rischi della roulette?

    Report

    Rispondi

  • rebarbaro

    08 Febbraio 2011 - 15:03

    Se c'é una portaerei, come sembra, la si lasci in zona per un intervento fulmineo deterrent e finisce tutto. Piuttosto state attenti agli hakers e provvedete a blindare il sito dopo aver preso contro misure devastanti. La gente é stufa di subire dalla feccia sinistra.

    Report

    Rispondi

  • albettone

    08 Febbraio 2011 - 15:03

    Si. Sono pagliacciate. Per contrastare un "barchino" con cinque scimmioni a bordo non ci vuole un esercito. Un paio di persone che sappiano usare un mitra sarebbero sufficienti per far colare a picco il "barchino" con il suo carico di sedicenti pirati. A chi fà comodo questa sceneggiata?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog