Cerca

Gaza, vacilla la tregua

Ucciso soldato israeliano

Gaza, vacilla la tregua
Vacilla la fragile tregua nella Striscia di Gaza: un soldato israeliano è stato infatti ucciso e tre sono rimasti feriti in un attacco al confine con la Striscia. Ne hanno dato notizia fonti militari dello Stato ebraico. Secondo fonti israeliane il militare è morto in seguito all'esplosione di una bomba nei pressi di una pattuglia delle Forze di difesa. Ne sono seguiti scontri tra i soldati dello Stato ebraico e i militanti: nelgli scontri un contadino palestinese è rimasto ucciso. Nonostante l'attacco non si stato rivendicato, Mushir al-Masri, un leader di Hamas, ha accusato Israele di continui attacchi contro la Striscia ed ha precisato che dal movimento di resistenza islamico non è arrivato alcun via libera al cessate il fuoco, ma ha solo acconsentito a una tregua nei combattimenti: "I sionisti sono responsabili di ogni aggressione", ha aggiunto.
Il ministro della difesa israeliano, Ehud Barak, ha definito "intollerabile" l'attacco subito dagli israeliani e ha assicurato che Israele reagirà nei modi che riterrà più opportuni.  Intanto Israele ha reagito all'attacco anche chiudendo di nuovo i valichi con Gaza tramite i quali passano gli urgenti aiuti umanitari alla popolazione della Striscia, le cui condizioni si sono drammaticamente aggravate dopo l'offensiva israeliana. Sia Hamas sia la Jihad Islamica si sono dichiarati estranei all'attacco, ma al tempo stesso hanno accusato Israele di aver ripetutamente violato il cessate il fuoco di fatto in vigore nell'area dalla conclusione dell'offensiva militare di Israele contro Hamas a Gaza.
Tra conferme e smentite arriva anche la notizia dell'attacco da parte  dell'aviazione israeliana a un obiettivo palestinese vicino a Khan Yunes, nella striscia di Gaza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog