Cerca

Usa, morto ultimo reduce della Grande Guerra

Frank Buckle si è spento a 110 anni. Si arruolò nel 1917 mentendo sull'età. Fu per tre anni prigioniero dei giapponesi

Usa, morto ultimo reduce della Grande Guerra
E’ morto l’ultimo veterano statunitense della Prima Guerra Mondiale: aveva 110 anni. Ne ha dato notizia la Cnn. Frank Buckle, che ha festeggiato l’ultimo compleanno il primo febbraio, si è spento nella sua abitazione, vicino Charles Town, in West Virginia.  

Buckles si era arruolato nell’esercito Usa all’inizio del coinvolgimento americano nella grande guerra, nell’aprile del 1917. Poichè era appena sedicenne, mentì sulla data di nascita per riuscire ad entrare nei ranghi. A causa dell’esile corporatura, era però stato scartato dal Corpo dei Marine ed era stato poi assegnato ai servizi automobilistici: e così aveva fatto l’autista di ambulanza in Europa per tutti gli anni della guerra, fino a diventare caporale alla fine della guerra. Durante la Seconda Guerra Mondiale, era stato catturato dai giapponesi nelle Filippine e tenuto prigioniero per tre anni, fino al termine del conflitto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    01 Marzo 2011 - 18:06

    per chi stava in trincea bastava un giorno per morire.

    Report

    Rispondi

  • Marcoenrico

    28 Febbraio 2011 - 15:03

    Gli USA dichiararono guerra agli imperi centrali nell'aprile del 1917 e la guerra finì 19 mesi dopo, il 10 novembre 1918. Ma l'esercito USA arrivò sul fronte franco-germanico ben dopo la dichiarazione di guerra. Quindi il nostro reduce ha fatto al massimo 15 o 16 mesi di guerra (arruolamento, CAR, trasferimento in Europa, trasferimento al fronte) e non anni come indicato nell'articolo.

    Report

    Rispondi

blog