Cerca

Afghanistan, giovedì a Roma i funerali di Ranzani

Domani a Ciampino la salma dell'alpino morto in un attentato. La Russa riferirà alla Camera

Afghanistan, giovedì a Roma i funerali di Ranzani
Rientrerà domani mattina in Italia la salma di Massimo Ranzani, il tenente degli alpini ucciso ieri in Afghanistan in un attentato. Lo ha comunicato il governo durante la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. L'arrivo del feretro a Ciampino è atteso intorno alle 9.30. I funerali saranno invece giovedì alle 10 alla basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma. Il governo intanto riferirà domani alle 12 alla Camera sull'accaduto. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. A fare le comunicazioni dovrebbe essere, ma ancora non è stato confermato, il ministro della Difesa Ignazio La Russa. Nelle ultime ore hanno preso forza le posizioni, anche nella maggioranza, di chi chiede il rientro dei militari italiani dalla missione. Lo stesso premier Berlusconi, ricevuta la notizia dell'ennesimo lutto, ha chiesto "se ne valga ancora la pena".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • JAMPY

    03 Marzo 2011 - 10:10

    Onore a Massimo Renzani e a tutti i nostri soldati caduti x quello che loro non vogliono: la pace...... Riportiamoli a casa

    Report

    Rispondi

  • polarbadbear

    02 Marzo 2011 - 11:11

    E' il primo pensiero che mi viene in mente, noi siamo lì per portare la pace e la democrazia in un popolo che non ne vuol sapere. I russi sono scappati con la coda tra le gambe: e si che di bombe e legnate gliene han date. Noi siamo interposti tra due fazioni che non vedono altro che ammazzarsi come soluzione finale è chiaro che chi si interpone finisce per buscarne di sana pianta. Devono sbrigarsela da soli: torniamo a casa, anche a costo di fare la figura dei vigliacchetti, non sarebbe la prima volta.

    Report

    Rispondi

  • lallalalla

    02 Marzo 2011 - 01:01

    Mi inchino dinnanzi ai nostri valorosi caduti, gente dell'oggi, spesso gente di cuore che trasforma l'esercito in mezzo umanitario. Potessero entrare immediatamente nei libri di scuola, non per amor della guerra, ma per il valore del loro esempio. laura milano

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    02 Marzo 2011 - 00:12

    Onore al Tenente Massimo Ranzani .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog