Cerca

Lo Yemen placa la rivoluzione: pronta una Carta

Il presidente Saleh promette una Costituzione entro l'anno: "Potere al governo eletto". Una mossa per accontentare i protestanti

Lo Yemen placa la rivoluzione: pronta una Carta
Lo Yemen avrà una costituzione. Lo ha annunciato il presidente Ali Abdullah Saleh, che in un discorso televisivo ha promesso entro l'anno il varo della Carta "da sottoporre a referendum". Sulla base   della nuova costituzione, ha aggiunto Saleh, lo Yemen passerà a un sistema parlamentare, dove "un governo eletto dal parlamento avrà il controllo del potere esecutivo nel Paese".
Tra le misure che secondo Saleh dovranno essere approvate dalla popolazione yemenita c'è anche una nuova legge  elettorale. L'annuncio del presidente rappresenta una svolta nel braccio di ferro con l'opposizione che dall'inizio dell'anno è più volte scesa in piazza nella capitale e nelle altre principali città del Paese chiedendone le dimissioni.
Nelle proteste almeno 30 persone sono morte, sia dimostranti antigovernativi sia sostenitori di Saleh. Il presidente, per placare le  tensioni, aveva già annunciato l'intenzione di non candidarsi alle prossime elezioni presidenziali in programma nel 2013.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • montecatria

    10 Marzo 2011 - 19:07

    ...non mettetevi in testa che "Costituzione" nello Yemen abbia il significato che noi attribuiamo al lemma,con o senza maiuscola che sia. perchè restereste delusi.

    Report

    Rispondi

blog