Cerca

Scandalo latte: la Cina chiude metà dei caseifici

Contolli di qualità: Pechino costretta a bocciare 533 produttori su 1.176. E' l'onda lunga dei guai del 2008

Scandalo latte: la Cina chiude metà dei caseifici
Licenza negata a metà dei caseifici cinesi: 533 su 1.176 produttori di formaggio saranno chiusi dopo i risultati delle ultime ispezioni.  In seguito allo scandalo che ha colpito l'industria del formaggio nazionale nel 2008, l'agenzia dei controlli di qualità ha bloccaton la produzione di un produttore di formaggio su due. Circa 107 potranno nuovamente far domanda di licenza una volta che avranno migliorato le proprie condizioni di qualità.   Questa mossa è l'ultimo tentativo del governo per rimettere ordine nell'industria casearia dal 2008, quando bambini iniziarono ad ammalarsi e un'indagine scoprì che i fornitori aggiungevano melamina al latte per falsificare i livelli di proteine nei prodotti. Nonostante le proteste pubbliche, i prodotti con il latte contaminato si vedono ancora nei negozi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lupetto99

    03 Aprile 2011 - 13:01

    Non è che questo latte finirà sulle nostre tavole? Ci sono controlli per non farli arrivare inseriti in altri prodotti? Speriamo che questa volta si facciano i controlli evitando scandali come qello del pomodoro concentrato cinese, avariato con larve e scarafaggi che veniva miscelato nel prodotto italiano.

    Report

    Rispondi

  • migpao

    02 Aprile 2011 - 22:10

    controlli di qualità in cina? ma gli scherzi del primo aprile non andavano fatti ieri?

    Report

    Rispondi

blog