Cerca

Olanda, strage nel tempio dello shopping: sei morti

La polizia indaga sulla causa del conflitto a fuoco avvenuto in un centro commerciale a 40 chilometri da Amsterdam

Olanda, strage nel tempio dello shopping: sei morti
Una sparatoria in un centro commerciale ad Amsterdam: sei morti, almeno nove feriti e un bilancio che si aggrava di minuto in minuto. Tra le vittime, lo stesso attentatore che si è tolto la vita suicidandosi. Il canale televisivo olandese Nos ha riferito che la struttura in cui si è verificata la sparatoria si trova ad Alphen aan den Rijn, a 40chilometri a sudovest della capitale olandese. Sei persone sono state uccise e numerose altre sono state ferite, almeno nove. La causa della sparatoria non è nota.

L'ATTENTATORE -  Il responsabile della sparatoria nel centro commerciale  è stato identificato da un testimone come Maart Verbeek. L'uomo ha usato una mitragliatrice, entrando a mezzogiorno nel megastore e cominciando a sparare all'impazzata sulla folla. La polizia indaga.  "Ho visto l'uomo entrare, io sono tornato dentro il mio negozio, camminava con in mano un'arma di grandi dimensioni", ha raccontato Maart Verbeek, proprietario di un negozio di animali. Testimoni oculari l'hanno descritto come un 25enne biondo di capelli, con indosso una giacca di pelle con pantaloni mimetici.  Il municipio della cittadina ha dichiarato di non poter ancora confermare il numero delle vittime. "Ci sono morti e feriti. Il numero non è ancora determinato. Il centro è stato evacuato e una vasta zona circostante è stata recintata", si legge nella dichiarazione.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog